Venerdì 12 Luglio 2024

“Ho un’emergenza, mi servono soldi”. Chiamava anziane e si spacciava per parente in difficoltà: arrestato 28enne romano

Si trova ora in carcere su disposizione del Gip. Si presentava personalmente a ritirare denaro e beni preziosi dalle vittime

Roma, chiamava anziane spacciandosi per un parente in difficoltà bisognoso di denaro: arrestato (Getty Images)

Roma, chiamava anziane spacciandosi per un parente in difficoltà bisognoso di denaro: arrestato (Getty Images)

Roma, 10 luglio 2024 – Ben 25 truffe ad anziani tra il settembre del 2022 e il maggio del 2023: questa l’accusa che pende su un 28enne già noto alle forze dell’ordine, attualmente indagato. Gli inquirenti sono riusciti a ricostruire il suo modus operandi e la sua tecnica predatoria. I fatti sono avvenuti a Roma

Il 28enne individuava le vittime tra le numerose anagrafiche presenti negli elenchi telefonici, per poi chiamarle e presentarsi come un parente in difficoltà. Simulava una situazione di emergenza e di grande necessità, che sarebbe potuta essere risolta solamente mediante un immediato pagamento. Nel panico, le anziane consegnavano denaro e beni preziosi al truffatore, che solitamente li riscuoteva presentandosi al domicilio delle vittime. 

La polizia ha eseguito un’ordinanza di custodia cautelare disposta dal Gip del tribunale di Roma: il 28enne si trova ora in carcere