Roma, 13 aprile 2020 - Cresce il numero delle persone rimaste uccise dal potente tornado che ha colpito ieri lo stato americano del Mississippi. Il bilancio delle vittime, secondo le autorità, è salito a 14: sette persone sono decedute in Mississippi, altre sei in Georgia e una in Arkansas.  "Un evento eccezionalmente raro", rimarca il servizio meteorologico americano, che ha emesso ulteriori avvisi di pericolo tornado per altre zone, avvertendo che anche per oggi sono attese delle tempeste. 


Il governatore del Mississippi, Tate Reeves, ha dichiarato lo stato di emergenza. Non si sa ancora quanti danni abbia causato il tornado. Le condizioni di tempesta sono state talmente intense da lasciare presupporre la comparsa di altri tornado negli stati di Alabama e Georgia.

Kay Ivey, governatore dell'Alabama, ha dichiarato in anticipo lo stato di emergenza. Secondo i media Usa, anche altre aree del sud e dell'est del Paese sono state colpite da forti tempeste durante il giorno. Un tornado ha colpito il Texas al mattino, mentre nello stato della Louisiana, sempre secondo i media americani, forti tempeste hanno danneggiato o distrutto completamente circa 300 case e causato interruzioni di corrente diffuse.