Esercitazioni di soccorso dell'esercito filippino (Ansa)
Esercitazioni di soccorso dell'esercito filippino (Ansa)

Manila, 13 settembre 2018  - Mentre viene declassato a categoria 2 il tanto temuto uragano Florence, che si sta avvicinando alla costa orientale americana, dove il suo arrivo è previsto per questa sera o per le prime ore di domani, è allarme nelle Filippine.

Infatti nel Paese asiatico è stata avviata l'evacuazione di migliaia di persone dalle zone costiere del nord dell'arcipelago in previsione dell'arrivo sabato di Mangkhut, il violento tifone accompagnato da raffiche fino a 255 chilometri orari. 

Nella zona minacciata dalla traiettoria della tempesta vivono 10 milioni i filippini. Inoltre saranno coinvolti anche milioni di cinesi che vivono sulle coste meridionali della Cina. In migliaia hanno già lasciato le loro case nella punta settentrionale di Luzon, l'isola principale delle Filippine. L'arcipelago non è nuovo al fenomeno visto che è colpito ogni anno da una ventina di tifoni, che fanno centinaia di morti.

USA, FLORENCE DECLASSATO - L'uragano Florence, nonostante sia stato declassato nella categoria 2, fa ancora paura e i meteorologi sottolineano tuttavia che non è escluso il rischio di inondazioni. La velocità massima dei venti dell'uragano adesso è di 175 chilometri l'ora.