23 apr 2022

Thailandia, dal primo maggio niente tampone per i turisti vaccinati

Ultima tranche di allentamento delle restrizioni anti Covid. Ma per i no vax restano tampone e anche quarantena di cinque giorni

Isole Phi Phi, Thailandia
Isole Phi Phi, Thailandia

Dal primo maggio, i turisti stranieri vaccinati contro il virus Covid-19 potranno entrare in Thailandia senza bisogno di sottoporsi a tampone prima della partenza o all'arrivo. Lo ha dichiarato ieri sera il primo ministro Prayuth Chan-ocha, nell'ultima tranche di allentamento delle restrizioni agli arrivi che il Paese aveva imposto negli ultimi due anni.

"Molti Paesi stanno allentando in modo significativo le restrizioni ai viaggiatori e il nostro Paese dipende in modo considerevole dal turismo per sostenere l'economia", ha detto Prayuth. Nonostante l'abolizione della politica del tampone obbligatorio, gli stranieri vaccinati che intendono entrare nel Paese dovranno comunque richiedere il Thailand Pass sull'apposito sito e avere un'assicurazione sanitaria con una copertura di almeno 10mila dollari. Per i non vaccinati, persisterà invece l'obbligo di sottoporsi a un tampone molecolare entro le 72 ore prima della partenza, nonché a un secondo tampone molecolare al termine della quarantena di cinque giorni in alberghi certificati.

Prima della pandemia, la Thailandia aveva toccato quasi 40 milioni di turisti all'anno, e gli esperti prevedono che potrebbero passare molti anni prima di rivedere quei picchi.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?