Manila (Filippine), 22 aprile 2019 - Torna l'incubo terremoto nelle Filippine. Una forte scossa  di magnitudo 6,3 ha colpito il Paese, con epicentro a nord di Manila. Il bilancio del sisma è ancora provvisorio e indefinito, con numeri che variano a seconda delle fonti. E' assodato il crollo di due edifici in cui dovrebbero essere morte almeno 4  o 5 persone, mentre sono 8, in totale, le vittime finora accertate.

I CROLLI - Un palazzo di quattro piani è venuto giù nella città di Porac, mentre un altro edificio è crollato a Lubao, nella provincia di Pampanga, a nord di Manila. Qui sono rimaste uccise un'anziana donna e la nipote, riferiscono i media locali, mentre circa 20 feriti sono stati ricoverati in ospedale.

A DECINE INTRAPPOLATI A PORAC - Sarebbero invece due le vittime e almeno 30 i feriti nel crollo di Porac, dove un numero imprecisato di persone risulta ancora intrappolato tra le macerie.  Al piano terra della struttura si trovava un supermercato, le squadre di soccorso sono al lavoro per cercare di estrarre quanti più superstiti nel minor tempo possibile. "Ci dicono che si sente gente gridare, che implora di essere salvata", dichiara la governatrice di Pampanga, Lilia Pineda. Calata la notte, le operazioni continuano, ma il lavoro è difficile perché manca la corrente elettrica e si cerca un generatore per poter entrare fra le macerie. Sempre di Porac altri due morti accertati, uccisi nelle loro abitazioni dai crolli. Delle 4 vittime nella città a nord di Manila, due sarebbero bambini. 

false

Porac e Manila, le macerie su Twitter

Terremoto Filippine, i video: palazzi tremano

Impressionante il video che segue: mostra il terremoto scuotere un grattacielo di Manila. La scossa spacca il tetto dove è situata una piscina: l'acqua sgorga dalla cima dell'edificio e cade con uno scroscio per decine di metri fino alla strada. 

image

Epicentro e magnitudo

Secondo la rilevazione fatta dall'USGS, United States Geological Survey, la scossa ha avuto magnitudo 6,3 della scala Richter ed è avvenurta alle 17.11 ora locale. L'epicentro è stato registrato nella città di Castillejos, nella provincia di Zambales, a nord di Manila, ad una profondità di 40 chilometri. E' stata avvertita nella regione di Metro Manila e nelle vicine province di Pampanga, Bulacan e Cavite. Migliaia di persone sono state evacuate dal centro della capitale, con la gente che - ordinatamente - ha abbandonato i propri uffici. 

La mappa