Terremoto in Albania: danni alla facoltà di geologia dell'università di Tirana (Ansa)
Terremoto in Albania: danni alla facoltà di geologia dell'università di Tirana (Ansa)

Roma, 21 settembre 2019 - Una forte scossa di terremoto, di magnitudo 5.8, ha fatto tremare l'Albania, ed è stato avvertita anche in Puglia. Il potente sisma è avvenuto nella zona della costa albanese settentrionale alle 16.04 di oggi pomeriggio ed è stato registrato anche dalla sala sismica dell'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv) a Roma.

L'epicentro, secondo le autorità, è stato nel Mar Adriatico, a un chilometro da Durazzo, a 10 km di profondità e a 33 chilometri a ovest di Tirana. La forte scossa, seguita da alcune altre nel giro di pochi minuti (una piuttosto forte, di magnitudo 5.3), è stata sentita in alcune diverse località del paese, provocando panico tra i cittadini che hanno abbandonato le abitazioni, riversandosi sulle strade. I media locali cominciano a dare conto degli effetti della scossa e contano per il momento una quarantina di feriti.

Il premier Edi Rama ha annunciato di aver annullato il previsto viaggio a New York per partecipare all'Assemblea dell'Onu. Rama che aveva già lasciato Tirana e si trovava a Francoforte ha fatto sapere che sta rientrando in patria.

A Helmes, un paese tra Tirana e Durazzo, una decina di case sono crollate, mentre grosse crepe sono apparse lungo le facciate delle case a Durres, seconda città del Paese. L'elettricità e le linee telefoniche sono saltate in alcuni quartieri della capitale Tirana. A Tirana sarebbe stato evacuato un interno palazzo per i danni riportati. Nelle strade della capitale la gente impaurita rimane nelle strade. Tra gli edifici danneggiati, la facoltà di Geologia dell'Università di Tirana, dove è crollata una parte del tetto. 

Su twitter Eqgr (il centro sismologico della vicina Grecia) posta anche una cartina del punto il cui si è verificato il sisma:

Sui social tambureggiano le notizie più disparate. Una ragazza twitta la telefonata - interrotta dal terremoto - con il nonno in Albania:

Allarme e paura anche in Puglia

Di certo il terremoto è stato percepito con estrema chiarezza in Puglia, in buona parte della regione ma in particolare in Salento e nel Tarantino. Sono circa un centinaio le telefonate giunte ai Vigili del fuoco di Lecce da cittadini allarmati che hanno avvertito le due scosse. Il sisma è stato avvertito ai piani alti anche a Bari, ma sono state solo tre le segnalazioni giunte al 115 del capoluogo pugliese. 
"Pensavo fosse passato un treno e per quello tremasse tutto", twittano dal barese, "l'ho sentito anche io", cinguettano dal Salento, e ancora "che paura, ero al quarto piano e oscillava tutto. Aiuto!!!". "Di nuovo, l'ha rifatto" si susseguono i tweet terrorizzati con l'hashtag #terremoto, dopo che alla prima scossa ne è seguita un'altra di magnitudo 5.3. 

 

Nuova scossa di 4.9

E una nuova forte scossa di terremoto di magniduto 4.9 si è registrata in Albania poco dopo la mezzanotte. Il suo epicentro è stato di nuovo nel mare adriatico, a due chilometri a sud est di Durazzo. La scossa, chiaramente sentita anche a Tirana, ha sorpreso i membri del governo mentre erano in diretta tv per dare il bilancio dei danni del terremoto del pomeriggio. Il governo è ancora riunito in seduta straordinaria. Dal pomeriggio fino a tarda serata sono stata registrate 100 lievi scosse di assestamento.