Kabul, 8 settembre 2021 - In Afghanistan alle donne non sarà consentito di praticare sport, secondo i talebani ''non è necessario'', e durante l'attività sportiva ''potrebbero scoprire il volto e il corpo''. Dopo l'università divisa, gli uffici preclusi e i diritti calpestati, ora la scure degli studenti del Corano piomba anche sullo sport femminile: secondo il vice capo della commissione culturale dei talebani, Ahmadullah Wasiq, le donne afghane non potranno più giocare a cricket né a nessun altro sport.

Afghanistan, nuovo governo dei talebani

Durante un'intervista all'emittente australiana Sbs news, al giornalista che gli chiedeva informazioni riguardo la squadra femminile di cricket,  Wasiq ha risposto: "Non credo che alle donne sarà permesso di giocare a cricket perché non è necessario che le donne giochino a cricket. Nel cricket potrebbero affrontare una situazione in cui il loro viso e il loro corpo non saranno coperti. L'Islam non permette che le donne siano viste così''. 

Secondo Wasiq siamo nell'''era dei media, ci saranno foto e video. E poi la gente le guarderà. L'Islam e l'Emirato Islamico non consentiranno alle donne di giocare a cricket o di praticare un tipo di sport in cui vengono esposte''.