Talebani (Ansa)
Talebani (Ansa)

Kabul, 26 dicembre 2021 - Vietato alle donne afghane fare lunghi viaggi se non accompagnate da un uomo della propria famiglia, è l'ennesima norma 'medievale' imposta dai talebani. La nuova restrizione imposta dagli studenti del Corano ai diritti delle donne arriva dal ministero della Promozione della virtù e della prevenzione del vizio.

Un portavoce del ministero, Sadeq Akif Muhajir, ha spiegato che "le donne non potranno allontanarsi oltre 45 miglia (72 chilometri, ndr) se non sono accompagnate da un membro della famiglia". La nuova direttiva invita anche gli autisti a non accettare donne sui loro veicoli se non indossano il velo islamico, allo stesso modo il ministero alcune settimane fa aveva invitato le tv ad imporre il velo alle giornaliste in onda. 

Dallo scorso agosto, da quando hanno preso il potere, i talebani hanno cercato di evitare l'isolamento internazionale facendo promesse riguardo al rispetto dei diritti umani, in primis quelli delle donne, spiegando che non sarebbe stato lo stesso rigido regime islamico dei primi anni '90. In realtà l'accesso all'istruzione e al mondo del lavoro resta molto limitato per le donne, e ragazze non possono ancora accedere all'istruzione di secondo grado. 

Sempre con un occhio ai rapporti internazionali a inizio dicembre il movimento islamico afghano ha emesso un decreto, firmato dal leader supremo, che chiedeva al governo di far rispettare i diritti delle donne, col chiaro scopo di non perdere donazioni e finanziamenti stranieri.