Venerdì 19 Luglio 2024

Esercito Israele: “Sull’ospedale di Gaza razzo difettoso della Jihad islamica”. Diffusa intercettazione, ecco l’audio

La conversazione intercettata da IDF fra esponenti di Hamas. “Non sembra israeliano”. “Santo Dio, non poteva cadere altrove?”

Roma, 18 ottobre 2023 – Un audio intercettato dall'esercito israeliano proverebbe che l'esplosione all'ospedale di Gaza che ieri ha provocato centinaia di vittime è stata provocata dall'errore nel lancio di un razzo da parte della Jihad islamica, alleata di Hamas nella Striscia di Gaza. E’ quanto affermato dal portavoce dell'IDF Daniel Hagari in una conferenza stampa. "Sarebbe stato impossibile sapere quanto accaduto con la rapidità con cui Hamas ha dato le informazioni", ha commentato. Non è stato sparato niente dall'IDF che potesse colpire l'ospedale via terra, mare o aria, ha spiegato, né i suoi sistemi radar hanno tracciato i razzi sparati da Gaza al momento dell'esplosione. L'audio intercettato da IDF, ha precisato ancora Hagari, rivela una conversazione fra esponenti di Hamas in cui si parla di "razzi non partiti". Sono già circa 450, dal 7 ottobre scorso, i razzi lanciati verso Israele ma caduti a Gaza, secondo il portavoce, che ha sottolineato di avere attentamente esaminato l'audio e incrociato le informazioni contenute prima di diffonderle. 

Approfondisci:

Ospedale bombardato a Gaza: la versione di Israele con video, audio e mappe

Ospedale bombardato a Gaza: la versione di Israele con video, audio e mappe
L'esercito israeliano mostra prove che le bombe all'ospedale arrivano da Hamas (ansa)
L'esercito israeliano mostra prove che le bombe all'ospedale arrivano da Hamas (ansa)

Ecco l’audio intercettato dall’esercito israeliano

L'esercito israeliano ha diffuso l'audio di una conversazione telefonica, attribuendola a due miliziani di Hamas, nella quale uno informa l'altro che il razzo caduto sull'ospedale di Gaza è stato lanciato dalla Jihad islamica: "Lo hanno sparato dal cimitero dietro all'ospedale Al-Màamadani, ha fatto cilecca ed è caduto su di loro”.

Ecco il testo del colloquio secondo la traduzione fornita dall'esercito:

- Ti dico che è la prima volta che vediamo un missile come questo cadere, ed ecco perché stiamo dicendo che appartiene alla Jihad islamica.

- Cosa?

- Stanno dicendo che appartiene alla Jihad islamica.

- Viene da noi?

- Così sembra.

- Chi lo dice?

- Stanno dicendo che il proiettile del missile è un proiettile locale e non come un proiettile israeliano.

- Cosa stai dicendo? Silenzio.

- Ma Santo Dio, non poteva trovare un altro posto per esplodere?

- Non importa, sì, lo hanno lanciato dal cimitero dietro all'ospedale.

- Cosa??

- Lo hanno sparato dal cimitero dietro all'ospedale Al-Màamadani, e ha fatto cilecca ed è caduto su di loro.

- C'è un cimitero dietro (l'ospedale)?

- Sì, Al-Màamadani si trova esattamente nel compound.

- Dove si trova quando entri nel compound?

- Prima entri nel compound e vai verso la città, e si trova sul lato dell'ospedale Al-Màamadani.

- Sì, lo conosco.

L’audio non sarebbe la sola prova della mano di Hamas dietro all’attacco all’ospedale. In precedenza l’esercito israeliano aveva diffuso un video che evidenzierebbe come la strage sia attribuibile alla Jihad islamica. Secondo quanto spiegato, l'esercito sarebbe anche in possesso di filmati di droni che mostrano l'impatto di un missile sul parcheggio dell'ospedale, ma non sull'ospedale stesso.

Per iscriverti al canale WhatsApp di Qn clicca qui