Polizia americana, foto d'archivio (Ansa)
Polizia americana, foto d'archivio (Ansa)

Miami, 30 maggio 2021 - Crepitano ancora le armi negli Stati Uniti. Ancora una sparatoria e il bilancio parla di due morti e almeno 25 feriti. L'ultimo anello di una insoppportabile catena lordata di sangue ha come teatro Miami in Florida dove due persone sono rimaste uccise dopo che tre uomini armati hanno sparato contro gli spettatori che assistevano a un concerto in un locale. Lo riportano i media locali. Una delle 25 persone rimaste ferite è in gravi condizioni.

I tre, armati di fucili d'assalto e pistole, verso mezzanotte sono scesi da una Nissan Pathfinder e hanno fatto irruzione e nella sala eventi El Mula di Hialeah, una sala da biliardo dove in corso un concerto: i killer hanno iniziato a sparare sulla folla. "Ogni weekend è la stessa storia. Crediamo che sia un atto mirato di violenza armata", ha detto al giornale Miami Herald il direttore della polizia di Miami-Dade Alfredo 'Freddy' Ramirez. "Questo è un atto spregevole di violenza armata, un atto codardo". Immediata è scattata una gigantesca caccia all'uomo

Si tratta della seconda sparatoria a Miami in questo fine settimana. Nella notte tra venerdì e sabato una persona è stata uccisa e altre sei ferite nella zona di Wynwood.