Sparatoria a Milwaukee (fermo immagine da Twitter)
Sparatoria a Milwaukee (fermo immagine da Twitter)

Milwaukee, 26 febbraio 2020 - Sparatoria al campus di Milwaukee di Molson Coors, il colosso della birra. Il bilancio è di sette morti, compreso l'uomo che ha aperto il fuoco. Secondo i media locali, l'aggressore è un ex dipendente, licenziato. L'uomo era armato con pistola calibro 45 e avrebbe riservato l'ultimo proiettile per uccidersi.

I dipendenti dell'azienda sono stati informati via email che una persona armata che sparava era all'interno dell'edificio o vicino alla tromba delle scale del secondo piano dell'edificio 4 su Highland Boulevard. La polizia è intervenuta alle 14.11 (ora locale, le 21.11 in Italia). Il campus è stato isolato così come è stata circondata tutto l'area e sono state bloccate le principali strade della zona e sono state chiuse le scuole vicine.

Nei mesi scorsi Molson Coors ha annunciato l'intenzione di chiudere il suo ufficio di Denver e trasferire decine di posti di lavoro nella sede di Milwaukee. Una riorganizzazione per tagliare i costi per far fronte al calo delle vendite legato alla crescente concorrenza.