Il lancio di SpaceX (Ansa)
Il lancio di SpaceX (Ansa)

Cape Canaveral (Florida), 2 marzo 2019 - Volo di prova per la Crew Dragon, la capsula della SpaceX destinata a portare gli astronauti sulla Stazione Spaziale Internazionale e a restituire agli Usa la capacità di portare uomini nello spazio, otto anni dopo l'uscita di scena dello Space Shuttle. 

A bordo del razzo Falcon 9 di Space X, la Crew Dragon è decollata dalla mitica rampa di lancio 39A del Kennedy Space Center di Cape Canaveral. A bordo non ci sono astronauti, ma un fantoccio ispirato dal tenente Ripley di 'Alien'. L'obiettivo è arrivare alla Stazione spaziale internazionale e, nel giro di sei giorni, rientrare sulla Terra. Intorno alle 9 ora italiana la Crew Dragon  si è correttamente separata dal razzo di lancio ed ora è in viaggio verso la Stazione Spaziale Internazionale (Iss). La navicella si è separata dal razzo Falcon 9, esattamente come previsto, pochi minuti dopo che questo era decollato dalla mitica rampa di lancio da cui erano partite le missioni Apollo verso la Luna. La navicella arriverà intorno a mezzogiorno di domenica ora italiana sulla Iss e tornerà sulla Terra il prossimo venerdì.

Elon Musk, il miliardario proprietario di Space X, che è anche Ceo di Tesla Inc, è al centro spaziale della Nasa e, pochi minuti prima del decollo del razzo, ha 'twittato' una foto dell'interno della capsula, in cui si vede chiaramente il manichino sulla poltrona al comando e preparato alla straordinaria missione.


Se il test procede senza intoppi, la Nasa prevede di mettere a bordo della navicella due astronauti entro la fine dell'anno. Per SpaceX, il volo è una pietra miliare perché l'imprenditore sudafricano vuole portare i turisti nello spazio
 Chiamata Demo-1, la missione è cruciale per raccogliere tutti i dati che permetteranno di programmare al meglio la prima missione con astronauti a bordo, prevista in luglio.