Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
31 mag 2022

Severodonetsk, Kiev: "Gran parte in mano ai russi". Perché è una città chiave per Mosca

Il leader ceceno Kadyrov: "Completata la pulizia totale". Un raid ha colpito un serbatoio di acido nitrico. Messaggio alla popolazione: "E' pericoloso, non uscite dai rifugi". Putin vuole occupare tutto il Donbas entro il primo luglio

31 mag 2022

Roma, 31 maggio 2022 - Un altro assedio, un'altra città martire in Ucraina. Le forze russe controllano "la maggior parte" di Severodonetsk, afferma su Telegram il governatore della regione orientale ucraina di Lugansk, Serhiy Gaidai. Secondo il governatore, il 90% della città è stata distrutta ed è "impossibile" evacuare la popolazione civile. Circa 12.000 civili sarebbero intrappolati. Putin avrebbe dato l'ordine di occupare l'intera regione di Lugansk e Donetsk entro il primo luglio, dice Channel 24, citando i servizi segreti ucraini e Severodonetsk è una tappa chiave. "La situazione nella direzione del Donbass è molto complicata. Severodonetsk, Lysychansk, Kurakhove sono ora l'epicentro dello scontro", ha detto in un video sui social il presidente ucraino Volodymyr Zelensky.

Sempre a Severodonetsk un serbatoio di acido nitrico in un'industria chimica è stato colpito da un bombardamento russo. Anche in questo caso a riferirlo è il governatore, che ha avvertito la popolazione: "L'acido nitrico è pericoloso se inalato, ingerito e se entra in contatto con la pelle". "Non lasciate i rifugi" e "preparate le maschere per il viso", ha aggiunto. "Nella fabbrica chimica Azot, un contenitore di prodotti chimici è esploso. Secondo le informazioni preliminari, si tratta di acido nitrico", ha confermato su Telegram anche l'ambasciatore in Russia dei separatisti del Lugansk, Rodion Mirochnik, sottolineando che "il territorio della fabbrica è sempre controllato da formazioni del regime ucraino".

Severodonetsk, colonne di fumo sulla città (Ansa)
Severodonetsk, colonne di fumo sulla città (Ansa)

La conquista di Severodonetsk e della città gemella di Lysychansk, sulla sponda occidentale del fiume Severskij Donek, consentirebbe a Mosca di impadronirsi dell'intera regione del Lugansk, una delle due Oblast del Donbass che nel 2014 caddero parzialmente in mano ai separatisti filorussi. "Il nemico sta attaccando le nostre truppe con mortai, artiglieria e lanciagranate lungo la linea del fronte", fa sapere lo stato maggiore ucraino. "La situazione è estremamente complicata. Parte di Severodonetsk è controllata dai russi", ha affermato Sergiy Gaidai, governatore della regione di Lugansk, secondo il quale gli invasori "non possono avanzare liberamente" per via della presenza dei combattenti ucraini, "sempre rimasti in citta'". 

Il bollettino dell'intelligence militare britannica riferisce di "bombardamenti intensi" e "probabili combattimenti in strada". L'Institute for the Study of War (Isw) da parte sua suggerisce che i russi abbiano in mano il Nord-Est e il Sud-Est della città e stiano continuando la loro avanzata. Gli scontri infuriano a sud della città, a Toshkivka, Ustynivka, Voronove, Borivske e Metolkine, sostiene il think tank americano, il quale ritiene credibili che i russi abbiano il controllo della sponda meridionale del Severskij Donek, esclusa la sezione che attraversa Severodonetsk. 

La situazione sul territorio ucraino: la mappa interattiva

Ma secondo quanto dichiarato su Telegram dal leader ceceno, Ramzan Kadyrov, i miliziani separatisti del Lugansk e le unità cecene hanno "completato la pulizia totale della città di Severodonetsk dai nazionalisti ucraini". "I soldati sono passati alla fase successiva: un controllo a campione più approfondito delle singole strutture cittadine", ha scritto Kadyrov. In particolare, secondo il ceceno, l'edificio della Direzione principale dei servizi ucraini e il territorio adiacente sono stati completamente sgomberati e, al momento, gli artificieri stanno eliminando gli ordigni esplosivi improvvisati rimasti lì. Kadyrov ha smentito le informazioni secondo le quali le truppe ucraine controllerebbero ancora parte della città. "Il settore residenziale è completamente sotto il controllo dei nostri combattenti", ha detto, "sono rimasti alcuni 'diavoli' nella zona industriale, c'è stata una grande esplosione e stiamo controllando cosa è successo".

Severodonetsk: dove si trova

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?