9 feb 2022

Sesso a pagamento e Covid: in Germania obbligo di mascherina Ffp2. Le regole in Olanda

Amburgo, nelle case chiuse le vaccinazioni dell'amore

rita bartolomei
Esteri
Sex at quarantine during the coronavirus pandemic
Sesso a pagamento e Covid, le regole

Roma, 9 febbraio 2022 - Covid e sesso a pagamento. Ma sicuro. Obbligo di mascherina Ffp2 ma non solo se vuoi intrattenerti con un professionista del mestiere più antico del mondo nella Germania che giusto vent’anni fa ha legalizzato la prostituzione. 

Approfondisci:

Mascherine all’aperto: come funziona in Europa. Dalla Francia alla Germania

Germania

Il Coronavirus ha cambiato le regole anche nelle case chiuse. Per poter entrare, bisogna essere vaccinati o guariti (modello 2g). La città di Berlino inserisce cinque righe tra la messa in piega dal parrucchiere, i trattamenti medici e le lezioni di scuola guida. “La fornitura e l’utilizzo di servizi sessuali a pagamento è consentito solo utilizzando il modello 2G",  c'è scritto nel regolamento. Non sono consentite pratiche che avvicinino troppo i volti. Possono essere offerti servizi sessuali solo individuali. "I clienti devono fissare un appuntamento in anticipo e indossare sempre una maschera FFP2”, si precisa. Stessa cosa devono fare i professionisti del sesso. Il brivido è garantito. Inutile chiedersi chi andrà a controllare. Ancora chiusi invece in tutto il Paese i club per scambisti.

Approfondisci:

Mascherine Ffp2: quali sono quelle a norma. Ecco come riconoscerle

Approfondisci:

Covid oggi, bollettino del 9 febbraio: tutti i dati sul Coronavirus in Italia

Love booster


Fantasia al potere. Nel quartiere a luci rosse di Amburgo, Sankt Pauli, una casa chiusa ha promosso le vaccinazioni dell’amore. Le hanno chiamate ‘love booster’, domenica i ragazzi si sono messi in fila e hanno approfittato delle dosi di Pfizer che venivano offerte. Dai resoconti in cronaca: anche molte ragazze si sono vaccinate. "Un successo", hanno dichiarato gli organizzatori.
 

Olanda


Dal 15 gennaio, informa il governo, i professionisti del sesso sono nuovamente autorizzati a lavorare, a precise condizioni. Intanto l'oraio, dalle 5 alle 22. Esentati da obbligo di distanza e dall'uso delle mascherine. Per questo, è la raccomandazione, "è ancora più importante attenersi rigorosamente alle regole sulla ventilazione dei locali e sull'igiene".

Approfondisci:

Mascherine all'aperto, stop all'obbligo da venerdì 11 febbraio

Il precedente

A novembre 2021 aveva fatto parlare uno dei più famosi bordelli di Vienna. Per incentivare le vaccinazioni - nel paese che ha una lunga tradizione di club per adulti e dove la prostituzione è legale -, il locale aveva messo in palio una sauna di mezz’ora con una signorina. A scelta del cliente, come la marca della dose.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?