Carla Bruni, accanto a Sarkozy la sera della sconfitta alle primarie
Carla Bruni, accanto a Sarkozy la sera della sconfitta alle primarie

Parigi, 21 novembre 2016 - Il day after della bruciante sconfitta alle primarie, per l'ex presidente francese Francois Sarkozy ha il sapore dolce-amaro di un messaggio d'amore inviato su Instagram dalla sua terza moglie Carla Bruni. La modella italiana scrive: "A volte, i migliori perdono. Bravo mon amour, sono fiera di te". In allegato una foto color seppia dell'ex presidente e tre emoticon tra cui un cuore rosso. Ieri, dalla platea delle primarie, Sarkozy ha lanciato un commosso adieu: "È tempo per me di cominciare una vita con più passioni private e meno passioni pubbliche". E ancora: "Francese sono e francese resto, tutto quello che riguarda la Francia mi toccherà sempre nel profondo del cuore. Nessuna amarezza, nessuna tristezza", ha concluso il leone battuto dei Républicains, che per anni ha dominato la scena politica della Francia e che forse questa volta si appresta davvero a cambiare vita.

Sarko ha ammesso la sconfitta quando ancora si stavano scrutinando le schede e nella lunga conferenza stampa di endorsement per Fillon ha ringraziato proprio lei, Carlà, promettendole di cambiare vita. Meno politica e più famiglia, è il concetto. Lei gli è sempre stata vicina, nel difficile adieu pronunciato al quartier generale era sul palco accanto a lui. I due sono sposati dal 2008 e hanno avuto una figlia, Giulia, nel 2011.

Quanto al vincitore, Francois Fillon, ex premier del governo Sarkozy, è volato in testa con il 44,1% delle preferenze, seguito a distanza dall'altro ex premier Alain Juppè (che va al ballottaggio ma solo co 28,6% dei voti), mentre Nicolas Sarkozy è fuori e davvero lontano, col suo 20,6%

 

 

 

Quelquefois, les meilleurs perdent . Bravo mon amour, je suis fière de toi . ❤️🙏🎼

Una foto pubblicata da Carla Bruni (@carlabruniofficial) in data:

L'ANALISI DI PRODI - Nicolas Sarkozy "ha perso perché è arrivato un candidato inaspettato (Fillon, ndr) e c'era un forte desiderio di novità. E' certamente un fatto molto rilevante che Sarkozy sia stato escluso. E' accaduto perché Fillon è entrato nel momento giusto in un dibattito stanco e quindi ha portato una ventata di novità", commenta l'ex premier Romano Prodi ad Affaritaliani.it parlando della sconfitta di Nicolas Sarkozy alle primarie della destra repubblicana francese.