Sardine al Trocadero (Ansa)
Sardine al Trocadero (Ansa)

Roma, 14 dicembre 2019 - Piazza San Giovanni a Roma non era oggi l'unico obiettivo delle sardine. In contemporanea con la grande manifestazione capitolina, sardine straniere sono scese in piazza in diverse città estere, fra cui Parigi, Berlino, Londra, Bruxelles e New York.

Sardine a Parigi 

"Parigi non si Lega": un 'banco di sardine', oltre duecento secondo gli organizzatori, si sono riunite - contemporaneamente alla manifestazione romana - in un clima di festa, tra canti, balli e discorsi di impegno civile, nella zona del Trocadéro, dinanzi alla Tour Eiffel. Nel cosiddetto 'Parvis des Droits de l'Hommè - il piazzale dei Diritti Umani' - risuona l'eco di canzoni ormai entrate a far parte del repertorio 'ittico delle sardine, da 'Com'è profondo il mare' di Lucio Dalla a 'La Libertà' di Giorgio Gaber e 'People have the power' di Patti Smith. Canti e balli interrotti da brevi di discorsi contro il modo di fare politica di Matteo Salvini e letture della Costituzione italiana

Sardine a Parigi (Ansa)

Centinaia a Bruxelles

In concomitanza con le manifestazioni 'gemelle', anche a Bruxelles è sbarcato il movimento delle sardine con una manifestazione che è iniziata alle 16 in Place de l'Albertine. "Ci siamo svegliati e siamo pronti a navigare in mare aperto" affermano gli organizzatori del movimento a Bruxelles: "scenderemo in piazza con allegria, colori e grande determinazione, contro chi ci vorrebbe chiusi e impauriti, per contrastare le derive sovraniste e razziste della politica" ha concluso. 

In piazza anche a Berlino

Anche in Germania, a Berlino, Francoforte e Dresda, le sardine sono scese in piazza oggi. Circa 800 giovani hanno sfilato nella capitale davanti alla Porta di Brandeburgo. A Francoforte invece i manifestanti si sono riuniti nella Willy Brandt Platz, davanti al simbolo dell'euro. 

Flash mob in diverse piazze italiane a sostegno delle sardine

Nel pomeriggio di oggi, a supporto della mobilitazione collettiva, si sono popolate anche diverse piazze italiane.

BOLZANO -  Affollato flash mob a Bolzano, con la 95enne Lidia Menapace, partigiana, politica e saggista, intervenuta in piazza Mazzini. Menapace ha detto che "quando le piazze si riempiono è sempre un buon segno". Durante la manifestazione vi sono stati numerosi interventi in italiano e in tedesco. Assenti le bandiere e i simboli di partito. Non si sono contate le sardine, per lo più di cartone e delle misure e dei colori più disparati.

UDINE - Diverse centinaia di persone, di ogni fascia d'età, hanno sfidato la pioggia battente a Udine per partecipare a 'Il Friuli non si Lega'. Le sardine hanno gremito piazza XX settembre, nel cuore della città. Al centro del flash mob, la volontà di ribadire che "a Udine, città medaglia d'oro per la resistenza, questa Piazza è luogo di rinascita e volontà sociale. Vogliamo dimostrare di essere accoglienti - hanno ribadito i manifestanti - e pieni di valori e proposte: la solidarietà, il rispetto, i diritti di tutti". 

IVREA - Anche Ivrea ha risposto all'appello delle sardine. L'appuntamento di protesta si è svolto sotto il Municipio, in piazza di Città. Il flash mob ha visto partecipare cittadini provenienti da tutto il Canavese e anche dalla vicina Aosta. Come da tradizione la manifestazione si è conclusa con l'inno di Mameli e Bella Ciao cantati dalla piazza.

SASSARI E OLBIA - Più di 500 persone hanno risposto al richiamo delle sardine a Sassari, e in centinaia hanno manifestato a Olbia. A Piazza Fiume, riempita a metà, un gruppo di attivisti di Casapound in modo provocatorio ha esposto uno striscione "Sardi sì, Sardine mai", al terrazzino di un palazzo che si affaccia sulla piazza sassarese. Lo striscione è stato rimosso in pochi istanti dagli agenti della Digos di Sassari, che presidiavano la manifestazione. Ma ha fatto scattare la reazione delle Sardine: prima una selva di fischi, poi il canto partigiano 'Bella Ciao', si sono levati in risposta allo striscione. Le sardine sono scese in piazza anche a Olbia: qui centinaia di persone hanno aderito alla manifestazione organizzata dal gruppo Facebook 6000 Sardine galluresi, e si sono dati appuntamento in piazza Panedda, sfidando il freddo e il vento che soffiava a 80 km orari.