28 gen 2022

Russia contro Ucraina, l'esperto: "Putin bluffa con i soldati, vuole indebolire la Nato"

Per Paolo Magri (Ispi) il Cremlino è a caccia di più potere in Europa. "Se gli Usa bloccano North Stream 2? Ci saranno tagli alle forniture di gas e prezzi alle stelle"

alessandro farruggia
Esteri

Professor Paolo Magri (Ispi), il ministro degli Esteri russo Lavrov dice: "Non vogliamo la guerra ma non potete calpestare i nostri interessi. No a un allargamento Nato ad Est". È una richiesta così inaccettabile? Dopotutto la Nato ha già incamerato i paesi del Patto di Varsavia e gli stati baltici che erano parte dell'Urss. "È sicuramente un’aspirazione legittima di Mosca che esprime il ben noto fastidio russo nei confronti dell’“assedio Nato” che si è venuto a creare con l’ingresso nella Alleanza di ben 14 paesi dalla caduta del muro di Berlino. Diventa una richiesta difficilmente accettabile perché nei fatti - proprio alla luce degli allargamenti già avvenuti - si tradurrebbe in una pietra tombale per l’ingresso di un paese specifico - l’Ucraina - che non è, ricordiamolo, all’ordine del giorno ma che la Nato non può formalmente escludere per il futuro, senza contraddire un principio fondante della Alleanza: quello delle “porte aperte“. Ed è difficilmente accettabile perché si accompagna con la richiesta di ritirare truppe straniere e armamenti dagli ex paesi sovietici e dell’ex Patto di Varsavia che già sono dentro la Nato. Entrambe le richieste rappresentano quindi un difficile punto di avvio dei negoziati diplomatici che fortunatamente continuano ma senza evoluzioni positive per ora". Perché la Russia vuole invadere l'Ucraina (forse) Ucraina, Margelletti: "Fermare Putin è facile. Basta chiudere il nuovo gasdotto" In casi di invasione gli americani minacciano di chiudere Nord Stream 2. È una minaccia tale da convincere Mosca a frenare e a evitare un attacco? "North Stream 2 è un progetto discutibile perché non migliora certo la sicurezza energetica europea, ma è comunque frutto della decisione sovrana di un paese europeo: da sempre gli americani esprimono perplessità ma una minaccia di chiusura “recapitata da Washington“ credo non faciliterebbe le relazioni fra Usa ed Europa". Se si chiude davvero il nuovo gasdotto che farà Mosca? Chiuderà il flusso verso l'Europa dai gasdotti esistenti e lo dirotterà verso la Cina? E l'Europa dove troverà il gas che le serve?  "Sarebbe certamente una pessima notizia anche per la Russia che vi ha investito miliardi di dollari per rafforzare la sua posizione ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?