Londra, 8 maggio 2019 - Il royal baby di Harry e Meghan Markle debutta sulle tv del mondo. Al castello di Windsor, i duchi di Sussex hanno fatto conoscere alla stampa il figlio (qui sotto la foto), nato due giorni fa. Annunciato anche il nome (dopo la presentazione ufficiale alla regina Elisabetta e al marito Filippo): Archie Harrison. Una scelta che ha spiazzato tutte le previsioni dei bookmaker, sia quelle più consuete per la famiglia reale britannica, sia quelle più innovative.

false

"E' UN SOGNO" - "Ha un carattere dolcissimo, è davvero calmo", ha detto mamma Meghan nelle prime parole pronunciate di fronte ai media. "Non so proprio da chi abbia preso", ha replicato scherzando il marito, che in gioventù ha fatto tribolare la famiglia reale con le sue intemperanze. ​Il piccolo, avvolto in una copertina bianca e un cappellino, sembra avere i tratti somatici dell'ex attrice. Ma "tutti dicono che i bambini cambiano molto in due settimane, il suo aspetto cambia ogni singolo giorno - ha detto il principe -. Siamo così emozionati di avere questo batuffolo di gioia, vogliamo passare del tempo speciale con lui ora che inizia a crescere". "Ho i due migliori ragazzi del mondo. Sono molto felice - ha aggiunto Meghan sorridente, al pari di Harry -. È stato un sogno". L'ex attrice ha poi ringraziato tutti per gli auguri e il sostegno: "Grazie a tutti voi per gli auguri e l'attenzione, per noi ha significato molto". 

SOTTO I RIFLETTORI MA NON TROPPO - A differenza di quanto fatto da William e Kate, i cognati di Sussex hanno preferito mantenere molto riserbo sulla nascita del piccolo. Lo stesso parto è avvolto dal più fitto mistero, sebbene i tabloid sono certi che l'ex attrice di 'Suits' abbia dato alla luce il figlio in un ospedale e non in casa come avrebbe voluto. Un'altra 'innovazione' introdotta dalla coppia è che il bambino è stato presentato agli obiettivi di fotografi e cameramen tra le braccia del principe Harry e non della madre, come era stato per i tre figli di Kate e William.

image

LE POLEMICHE - La presentazione è stata preceduta da qualche polemica. Sin dal suo arrivo a corte Meghan ha spesso disatteso al protocollo reale e così è stato anche in occasione di questo photocall, a cui è stato ammesso solo un ristretto numero di giornalisti e fotografici. Tutti britannici come da prassi, ad eccezione di un cameraman dell'emittente americana Cbs Una novità che non è piaciuta affatto ai media del Regno Unito e che rischia di creare malumori anche con quelli degli altri Paesi del Commonwealth, come Australia, Canada e Nuova Zelanda.

image

La scelta del network statunitense d'altronde non è casuale: tra le principali presentatrici della Cbs figura Gayle King, una delle migliori amiche della Markle, presente anche al baby shower a New York alcuni mesi fa. La King conduce il programma mattutino 'This Morning' e ci si aspetta che le immagini del royal baby siano diffuse in tempo per la sua messa in onda al di là dell'oceano. Una fonte ha riferito che la decisione "riflette l'interesse internazionale per questa storia", ma resta che i media britannici sono furiosi: "Ha preso tutti di sorpresa e non è stata digerita bene in alcuni ambienti".

image