Il piccolo Archie Harrison, figlio di Meghan e Harry (Ansa)
Il piccolo Archie Harrison, figlio di Meghan e Harry (Ansa)

Londra, 10 maggio 2019 - Su baby Archie, primo figlio di Meghan Markle e del principe Harry, si è scritto praticamente tutto: dal giallo sul luogo di nascita (in ospedale o a casa?) all'incontro con la regina Elisabetta, il tutto contornato da foto e video della 'presentazione in società' del pargolo. E così ora la curiosità dei sudditi britannici e dei fan della coppia - reale sì, ma fuori dagli schemi - si appunta sul nome del neonato. Archie, che già di per sé è un diminutivo (di Arcibald), è sembrata da subito una scelta per lo meno bizzarra, anche se il significato del nome - "libero e forte" - è stato parecchio apprezzato.

Meghan e Kate: ecco le (tante) differenze tra le mamme reali

La foto dei piedini di Archie il giorno della festa della mamma

Ora rispunta fuori un aneddoto già emerso nel febbraio scorso: il principino George è soprannominato proprio Archie. O meglio, è lui che si chiama così: facendo una passeggiata con nonna Middleton e la sorellina Charlotte, di punto in bianco avrebbe detto a un passante: "Mi chiamo Archie di Cambridge". 

Ma da oltreoceano arriva la versione degli amici di Meghan. Che - rivela The Sun - assicurano: Archie prende il nome dal gattino dell'ex attrice, morto per un'incauta scorpacciata di uva surgelata e a cui lei era molto affezionata. A sua volta il micio era stato chiamato così per via di un fumetto vintage americano di cui Meghan faceva la collezione.

Archie il gatto, un micione piuttosto grasso a causa della smodata passione per l'uva congelata, era amatissimo anche dalla mamma di Meghan, Dora Ragland, che lo 'salvò' dalla strada: da allora ha fatto parte della famiglia. "Meghan amava giocare con lui e lei parlava sempre di lui con i suoi amici - spiega un amico della duchessa secondo The Sun - Non sorprende che abbia chiamato il suo nuovo bambino Archie: lei adorava quel gatto".

Quanto al fumetto, Archie Andrews è un adolescente dai capelli rossi (come Harry...) che venne ideato nel 1941 ed ebbe nel tempo molto successo tanto da comparire in decine di testate per oltre cinquant'anni. E ora è tornato in voga grazie nella serie televisiva per adolescenti Riverdale basata appuntosui personaggi degli Archie Comics.

"Questo potrebbe essere un piccolo cenno a suo padre - suggeriscono gli amici di Meghan - È stato lui a instillarle quell'hobby di collezionare i suoi fumetti, quella era la loro attività insieme. Ne aveva almeno 100".

Tornando al nome in sè, anche se a noi sembra stravagante secondo il sito web Bounty Archie è l'undicesimo nome più popolare per i nuovi genitori nel 2019.