Londra, 21 novembre 2021 - La regina Elisabetta ha partecipato nel pomeriggio di domenica 21 novembre al doppio battesimo dei suoi pronipoti August Phillip e Lucas, rispettivamente primogeniti della principessa Eugenie, 31 anni, e di Zara Tindall, 40 anni. Lo riportano i media britannici.

La sovrana, 95 anni, ha così dissipato i timori di quanti dubitavano della sua presenza alla cerimonia dopo che la scorsa domenica era stata costretta a dare forfait per colpa di un brutto mal di schiena al rito conclusivo delle commemorazioni del Remembrance Day in onore dei caduti di guerra. Un’assenza mai registrata in 69 anni di regno. Il 12 ottobre Elisabetta II si era presentata per la prima volta a un evento ufficiale con un bastone per camminare, l'occasione è stata  la cerimonia per il centenario della Royal British Legion nell'abbazia di Westminster a Londra. Più o meno negli stessi giorni i medici le avevano vietato il suo Martini Dry serale.

I battesimi si sono tenuti nella Cappella di Tutti i Santi nel parco della Loggia Reale a Windsor. La principessa Eugenia, al fianco del marito Jack Brooksbank, indossava per l’occasione un abito bianco di seta con dettagli ricamati in blu e un cerchietto con i capelli sciolti. Zara Tindall, in compagnia del consorte Mike, ha optato invece per un completo nero e orecchini pendenti di perle. 

L'anniversario

La decisione di essere comunque presente al battesimo dei pronipoti sarebbe stata presa all’ultimo minuto dalla regina, per mantenere fede a una promessa fatta alle nipoti. Negli ultimi tempi la sovrana, su consiglio dei medici, ha rinunciato a partecipare ad alcuni appuntamenti, come la Cop26 di Glasgow, e ha passato anche una notte in ospedale per effettuare alcuni accertamenti. 
Elisabetta II aveva molto a cuore questo battesimo, osservano diversi commentatori. Proprio ieri 20 novembre ricorreva l’anniversario del matrimonio con il principe Filippo, scomparso il 9 aprile a 99 anni. E per la prima volta, dopo 74 anni insieme con Filippo -“la mia roccia”, l’ha sempre definito -, la regina lo ha trascorso da vedova. “Nessuno di noi può rallentare il trascorrere del tempo”, ha affermato Elisabetta in un messaggio all’assemblea nazionale della Chiesa anglicana, altro appuntamento al quale, per la prima volta in 69 anni di regno, Elisabetta non ha partecipato.