Australia, la foto dell'invasione di ragni (Facebook)
Australia, la foto dell'invasione di ragni (Facebook)

Roma, 17 giugno 2021 - Nuova invasione di ragni in Australia, questa volta nella regione del Gippsland nel Victoria. Che lo stato aussie non fosse un paese per aracnofobici già si sapeva, ma quello che sta accadendo nelle ultime ore è piuttosto curioso. Un mare di enormi ragnatele ha letteralmente coperto il territorio australiano, soprattutto nelle aree più umide.

Australia, dopo gli incendi rischio boom di ragni velenosi

E perché i ragni si stanno dando così da fare? Semplicemente per sopravvivere. Recentemente infatti forti alluvioni hanno colpito alcune zone dell’Australia mettendo tra le altre cose a rischio la vita di questi piccoli animali. La tecnica per sopravvivere si chiama 'ballooning' e richiede la collaborazione di milioni di ragni che creano un velo di ragnatele e sfruttando il vento sfuggono dall’acqua verso aree più alte, arrampicandosi sui rami degli alberi e sui cartelli stradali. Non è la prima volta che succede, come raccontano alcuni residenti dello stato del Victoria, ma mai le ragnatele erano state così grandi. Enormi veli bianchi che in un caso hanno superato il chilometro di lunghezza tanto da essere scambiati, come raccontato da alcuni residenti ai microfoni della BBC news, per reti da pesca.

Quandi i ragni volano: la tecnica del ballooning