Lo 'sciamano' Jake Angeli durante l'assalto al Congresso (Ansa)
Lo 'sciamano' Jake Angeli durante l'assalto al Congresso (Ansa)

New York, 3 marzo 2021 - Per i complottisti di QAnon domani sarà il vero Inauguration Day di Donald Trump, l'inaugurazione del secondo mandato come presidente. E le deliranti profezie dell'estrema destra non sono prese alla leggera dalla polizia di Washington, che è in massima allerta per il rischio di nuove tensioni a Capitol Hill. 

La sicurezza del Congresso ha avvertito i membri di Camera e Senato che è stato alzato il livello di allerta per l'appuntamento di giovedì 4 marzo: per i complottisti il giorno del secondo Inauguration Day di Trump, che secondo QAnon è rimasto "segretamente" il vero presidente degli Stati Uniti. La data dell'inaugurazione del secondo mandato non è casuale: fino al 1933 il 4 marzo era il giorno ufficiale in cui cominciava il mandato presidenziale, cambiato con la ratifica del ventesimo Emendamento, la data venne spostata al 20 gennaio, per ridurre il periodo di transizione tra le amministrazioni.

I seguaci di QAnon sono aumentati di numero dal famoso assalto al Congresso del 6 gennaio scorso: molti dei sostenitori dell'ex presidente si sono radicalizzati e credono alle 'profezie' della  misteriosa setta secondo il quale Trump sarebbe impegnato in una lotta contro una coalizione di pedofili satanici, a cui appartengono democratici, tv e media ed i vertici delle case di produzione di Hollywood. 

Ora la setta, che sostiene le accuse di brogli elettorali di Trump, non crede alla realtà dell'insediamento di Joe Biden il 20 gennaio scorso, definendo 'deep fake' la diretta televisiva. I messaggi che circolano sulle chat e i canali di QAnon hanno messo in allarme i servizi segreti, che hanno informato la sicurezza sella capitale e del Congresso. "Il dipartimento è al corrente delle informazioni di intelligence preoccupanti riguardo al 4 marzo ed ha intrapreso misure immediate per rafforzare la sicurezza ed il personale per diversi giorni", ha reso noto la Capitol Police.

Il tweet della polizia di Capitol Hill

Il dipartimento di polizia del Campidoglio ha dichiarato in un comunicato stampa: "Stiamo prendendo sul serio questa notizia dell'intelligence", e sarà ben preparata. "A causa della natura sensibile di queste informazioni non possiamo fornire ulteriori dettagli in questo momento". Saranno aumentati il numero degli agenti e le barriere fisiche, in modo da essere preparati a "qualsiasi potenziale minaccia nei confronti dei membri del Congresso o del complesso del Campidoglio".