16 feb 2022

Ucraina news, Putin ritira i primi soldati dal fronte. Il gelo dell’Occidente: troppo poco

Vertice fra lo zar e il cancelliere tedesco, cresce la fiducia. Ma Kiev denuncia: "Cyber attacco da Mosca"

roberto giardina
Esteri

"La situazione rimane grave, ma non senza vie d´uscita", dichiara Olaf Scholz dopo quattro ore a colloquio con Putin al Cremlino. Il cancelliere tedesco rimane prudente, ma è riuscito a ottenere il primo (sia pure parziale) successo per uscire dalla crisi. Oggi, secondo i servizi americani, sarebbe iniziata l'invasione dell´Ucraina, invece ieri è cominciato il primo ritiro di truppe russe dal confine. Cosa vuole davvero Putin e perché l'invasione è un bluff Ucraina Russia, Casa Bianca: "Ritiro falso. Settemila soldati in più al confine" Ma la situazione rimane tesa anche e soprattutto perché Kiev denuncia un cyber attacco ad opera di Mosca contro il ministero della Difesa e due banche. Una provocazione, che dimostra secondo gli ucraini, come i russi continuino a usare sporchi trucchi. È prematuro fidarsi di loro anche in quanto sempre ieri sono stati notati movimenti dei separatisti nel Dombass, la regione mineraria a est, tra cui sarebbero aumentati negli ultimi giorni gli irregolari russi. "Noi non crediamo alle parole, ma ai fatti", commenta il ministro degli Esteri ucraino Dmitro Kuleba. Come segno di distensione, la Bielorussia ha accettato che Kiev mandi osservatori per seguire le manovre al confine. Cause della crisi: domande e risposte. Obiettivi russi e rischi per Italia "L´inizio del ritiro dei russi, anche se parziale, è un buon segnale", commenta Scholz. Per Jens Stoltenberg, il segretario generale della Nato, invece, "non bisogna sopravalutarlo, i russi devono ritirare i loro panzer". Alcuni reparti di Mosca sono stati richiamati e le immagini dei satelliti mostrano che anche carri armati russi vengono caricati sui treni, ma si ignora dove vengano spostati. "È il nostro dannato dovere di politici evitare un conflitto in Europa, non si deve finire in un vicolo cieco", afferma Scholz. Era accusato, anche a Berlino, di essere assente, troppo incerto, ma il ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?