Vladimir Putin, presidente della Russia (Ansa)
Vladimir Putin, presidente della Russia (Ansa)

Mosca, 6 novembre 2020 - Passaggio di consegne per motivi di salute in vista per Vladimir Putin? E' quanto sostiene Valeri Solovei, ex professore della prestigiosa università di relazioni internazionali Mgimo di Mosca. Soloviei, diventato oppositore (dopo il licenziamento) con la fondazione del movimento Perimen, ha parlato dei piani di Putin all'emittente Eco di Mosca e poi anche all'Ansa. Tra le ragioni della repentina uscita di scena, con un annuncio a gennaio, vi sarebbero "motivi di salute". Tra le voci che si rincorrono, ormai da almeno un anno, emerge l'ipotesi del Parkinson o di una forma grave di cancro, ormai in metastasi.

Il portavoce del Cremlino, Dmitry Peskov, ha liquidato come "spazzatura" le notizie rilanciate della stampa britannica secondo cui il presidente Putin intende dimettersi a gennaio. "Questa è spazzatura assoluta. Il presidente sta bene".