25 apr 2022

Putin alla messa di Pasqua con Kirill. Ma è un monaco il vero Rasputin

Mentre i suoi soldati massacrano gli ucraini il presidente russo si mostra pio con una candela rossa in mano. Le mosse dello zar ispirate dal sacerdote Tikhon, che negli anni Novanta ne ha favorito la conversione

giovanni panettiere
Esteri
featured image
Vladimir Putin alla messa della Pasqua Ortodossa

La Pasqua ortodossa si trasforma in una vetrina favorevole a Putin per mostrarsi pio e devoto agli occhi della Russia più profonda e religiosa. Cementificando, quasi ce ne fosse bisogno, l’asse tra potere temporale e spirituale col fedelIssimo patriarca di Mosca, Kirill, del tutto votato alla causa del Cremlino nell’invasione in corso dell’Ucraina. Una candela rossa in mano e il segno della croce: la tv e gli account social di Stato hanno sbandierato un video di un impettito Putin, l’ex spia del Kgb convertita al cristianesimo dal marxismo sovietico, presente ieri alla messa di mezzanotte nella cattedrale ortodossa di Cristo Salvatore, a Mosca. Al suo fianco il sindaco della capitale, Sergey Sobyanin, sull’altare Kirill, a presiedere la celebrazione della Resurrezione. Immagini propagandistiche, bollate come fake sui social da specialisti che parlano di un rispolvero di riprese effettuate quasi un anno fa. Vero o non vero che sia il video, sta di fatto che, a messa finita, Putin ha inviato al patriarca di tutte le Russie un messaggio nel quale sottolinea come sia "gratificante sapere che sotto la sua guida la Chiesa è impegnata in una proficua interazione con lo Stato". Allo stesso Kirill il capo del Cremlino riconosce "l’enorme contributo per promuovere i valori spirituali, morali e famigliari tradizionali nella società, educando le generazioni più giovani, rafforzando la concordia e la comprensione reciproca tra le persone in questi periodi difficili". Attenzione a non prendere abbagli. Chi pensa che oggi sia il patriarca l’ispiratore dello zar è fuoristrada. Almeno a sentire chi sa per esperienza ciò che bolle in pentola nell’ortodossia russa che, proprio a causa del pieno sostegno istituzionale alla guerra su larga scala di Putin a Kiev, rischia di perdere un terzo dei suoi fedeli dopo che gli ortodossi ucraini fedeli a Mosca sono tentati dallo scisma. Il vero ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?