10 mag 2022

Putin, l'analista: Zar in difesa, naviga a vista. "Teme che i russi lo lascino solo"

Nona Mikhelidze (Iai): "Più giustificazioni che attacchi: è deluso ma non può mostrarlo. E non sa che fare"

"Una parata sottotono, senza proclami e aerei a disegnare una zeta nel cielo. Quasi isolazionista. Con la solita retorica anti occidentale ma senza nuovi messaggi, cosa che peraltro a Mosca ci si attendeva. Con un Putin senza visione, senza prospettive, contraddittorio, quasi in confusione. Una parata nella quale il presidente russo ha badato più a giustificarsi che a minacciare". Così Nona Mikhelidze – georgiana, studi tra Tiblisi, Berlino e la Normale di Pisa, dal 2008 responsabile di ricerca dell’Istituto affari internazionali – legge il discorso di Putin, che ha ascoltato in russo e del quale valuta così anche le sfumature.

L'esercito russo assalta l'acciaieria Azovstal. "Resistono"

Il presidente russo Vladimir Putin, 69 anni
Il presidente russo Vladimir Putin, 69 anni

Temevamo un Putin all’attacco, abbiamo visto un leader quasi arroccato in difesa delle proprie azioni. È sorpresa?

"No, questo è un suo stile narrativo, che porta avanti da sempre. Per giustificare l’attacco dice sempre che l’ha fatto per una difesa preventiva. Parla al pubblico russo, ma anche a chi lo sostiene all’estero. Parla ai ’suoi’. E tra loro questo funziona benissimo, visto il dibattito in Italia concentrato sulle ragioni che aveva Putin dopo le presunte provocazioni della Nato. Putin ha usato il vocabolario di sempre, il che denota non solo uno stallo militare ma anche e soprattutto uno stallo politico".

Per questo non ha premuto sull’acceleratore?

"Perché probabilmente non ha ancora deciso che cosa fare, fino a dove spingersi, quando mettere fine a questa avventura. È come se la guerra avesse raggiunto un plateau e Putin non sa che fare. È deluso, ma non può darlo a vedere, voleva una vittoria e la vittoria ancora non c’è. Naviga a vista. Ma è stato sorpreso della risposta internazionale a fianco dell’Ucraina e ha capito che l’escalation non è nel suo interesse. Non a caso ha detto che dobbiamo evitare una guerra globale. Il che toglie dal tavolo due opzioni molto pericolose: uso di armi nucleari anche solo tattiche e anche l’eventualità di attaccare paesi Nato sul loro territorio. Quindi, si continua così, poi si vedrà".

Putin ha anche evitato di dichiarare la guerra aperta con l’Ucraina, con annessa mobilitazione generale. Perché?

"Già oggi c’è una mobilitazione parziale, ibrida, con la possibilità di mantenere in servizio chi fa il normale servizio militare di leva. Ma la verità è che Putin è attento a quel che si muove nella società russa, dove i sondaggi dicono che il consenso per la cosiddetta operazione militare speciale tutto sommato c’è ma aumenta il numero di russi che si dichiarano preoccupati e che temono di dover mandare i propri figli. A questo i russi non sono pronti. Un conto è guardare l’invasione dell’Ucraina dal divano di casa e un conto è essere arruolati e andare a combattere. Putin sa che c’è il rischio di un crollo del consenso, ed anche per quello ha usato il profilo basso. Manda truppe professioniste e coscritti delle zone rurali della Russia, dove la precaria situazione socioeconomica spinge i giovani ad avere una maggiore disponibilità a firmare per la rafferma e ad andare in guerra. Ma non va oltre, e non a caso".

Come si spiega l’assenza totale dei leader stranieri, anche di quelli amici come Lukashenko?

"È chiaramente una mossa per evitare di mostrare al mondo lo stridente contrasto tra una Ucraina dove ogni giorno un Capo di stato o una celebrità va in pellegrinaggio e una Russia dove solo una manciata di leader, se invitati, sarebbe stata presente sulla Piazza Rossa. Meglio evitare".

Il fatto che non fosse presente il Capo di stato maggiore delle forze armate, il generale Valery Gerasimov, è segno di una frattura con i militari?

"È una assenza molto interessante. C’è la remota eventualità che Gerasimov sia stato effettivamente ferito nell’attacco ucraino a Izium, ma io credo che il Cremlino non è contento dell’andamento della guerra e che se le cose non vanno come previsto a pagare sarà proprio Gerasimov. L’assenza, forse, è stata suggerita, magari via il ministro della Difesa Shoigu. La vedo più come un avvertimento: o vinci o salti".

 

 

(Ansa)
(Ansa)
(Ansa)
(Ansa)
(Ansa)
(Ansa)
La parata della Vittoria a Mosca (Ansa)
La parata della Vittoria a Mosca (Ansa)
La parata della Vittoria a Mosca (Ansa)
La parata della Vittoria a Mosca (Ansa)
La parata della Vittoria a Mosca (Ansa)
La parata della Vittoria a Mosca (Ansa)
La parata della Vittoria a Mosca (Ansa)
La parata della Vittoria a Mosca (Ansa)
La parata della Vittoria a Mosca (Ansa)
La parata della Vittoria a Mosca (Ansa)
La parata della Vittoria a Mosca (Ansa)
La parata della Vittoria a Mosca (Ansa)
La parata della Vittoria a Mosca (Ansa)
La parata della Vittoria a Mosca (Ansa)
La parata della Vittoria a Mosca (Ansa)
La parata della Vittoria a Mosca (Ansa)
La parata della Vittoria a Mosca (Ansa)
La parata della Vittoria a Mosca (Ansa)
La parata della Vittoria a Mosca (Ansa)
La parata della Vittoria a Mosca (Ansa)
La parata della Vittoria a Mosca (Ansa)
La parata della Vittoria a Mosca (Ansa)
La parata della Vittoria a Mosca (Ansa)
La parata della Vittoria a Mosca (Ansa)
La parata della Vittoria a Mosca (Ansa)
La parata della Vittoria a Mosca (Ansa)
La parata della Vittoria a Mosca (Ansa)
La parata della Vittoria a Mosca (Ansa)
La parata della Vittoria a Mosca (Ansa)
La parata della Vittoria a Mosca (Ansa)
La parata della Vittoria a Mosca (Ansa)
La parata della Vittoria a Mosca (Ansa)
(Ansa)
(Ansa)
(Ansa)
(Ansa)
(Ansa)
(Ansa)
(Ansa)
(Ansa)
(Ansa)
(Ansa)
(Ansa)
(Ansa)
(Ansa)
(Ansa)
(Ansa)
(Ansa)
(Ansa)
(Ansa)
(Ansa)
(Ansa)
(Ansa)
(Ansa)
(Ansa)
(Ansa)
(Ansa)
(Ansa)
(Ansa)
(Ansa)
(Ansa)
(Ansa)
(Ansa)
(Ansa)
(Ansa)
(Ansa)
(Ansa)
(Ansa)
(Ansa)
(Ansa)
(Ansa)
(Ansa)
(Ansa)
(Ansa)
(Ansa)
(Ansa)
(Ansa)
(Ansa)
(Ansa)
(Ansa)
(Ansa)
(Ansa)
(Ansa)
(Ansa)
(Ansa)
(Ansa)
(Ansa)
(Ansa)
(Ansa)
(Ansa)
(Ansa)
(Ansa)
(Ansa)
(Ansa)
(Ansa)
(Ansa)
(Ansa)
(Ansa)
(Ansa)
(Ansa)
(Ansa)
(Ansa)
(Ansa)
(Ansa)
(Ansa)
(Ansa)
(Ansa)
(Ansa)
(Ansa)
(Ansa)
(Ansa)
(Ansa)
(Ansa)
(Ansa)
(Ansa)
(Ansa)
(Ansa)
(Ansa)
(Ansa)
(Ansa)
(Ansa)
(Ansa)
(Ansa)
(Ansa)
(Ansa)
(Ansa)

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?