25 mar 2022

Polizia alla porta per interrogare il papà. La famiglia si lancia dal settimo piano

In quattro sono morti sul colpo: tra le vittime anche una bimba di 8 anni. Gravissimo il fratello 15enne. Montreux, gli agenti avevano un mandato per il padrone di casa legato all’istruzione a domicilio dei figli

marco principini
Esteri
featured image
La polizia svizzera ispeziona l’edificio di Montreux, teatro della tragedia

Choc in Svizzera dove un’intera famiglia di cinque persone si è buttata ieri mattina dal settimo piano di un edificio nel centro di Montreux, nel cantone Valledella Svizzera sudoccidentale. Quattro persone sono morte, una quinta è in gravi condizioni.

I corpi sono stati trovati intorno alle 7 ai piedi dell’immobile, situato vicino al casinò della cittadina, poco lontano dalle rive del lago. La polizia locale ha fatto sapere che si tratta di una famiglia di cittadinanza francese. Il padre di 40 anni, la madre di 41 e la sorella gemella di quest’ultima sono morti, così come la figlia di 8 anni della coppia. Il figlio maggiore, di 15 anni, è stato ricoverato all’ospedale in gravi condizioni. La zona è stata immediatamente transennata per consentire alla Scientifica di procedere con i rilievi del caso.

L’allarme è stato lanciato da un passante che si trovava ai piedi dell’edificio al momento del dramma. Secondo il testimone, le persone erano stese sull’asfalto senza scarpe. In un primo momento era stata diffusa su twitterdagli investigatori la notizia che l’intera famiglia era deceduta dopo il salto nel vuoto.

Stando alle prime ricostruzioni, la tragedia è avvenuta quando due gendarmi si apprestavano a recarsi dalla famiglia. Avevano con sé un mandato di accompagnamento per il padre, emesso dalla prefettura in relazione all’istruzione a domicilio di uno dei due figli. Sarebbe stato l’uomo a convincere tutti i componenti della famigli a gettarsi dal balcone di casa. Gli agenti non sono riusciti ad entrare nell’appartamento e all’improvviso hanno sentito solo del silenzio provenire dall’interno dell’appartamento. Pochi istanti dopo, quindi, secondo la ricostruzione degli investigatori, le cinque persone sono precipitate dal balcone.

"I gendarmi hanno bussato alla porta e hanno sentito una voce che chiedeva chi c’era. Dopo essersi annunciati, non hanno più sentito alcun rumore nell’appartamento", recita la nota degli agenti elvetici. L’indagine dovrà determinare le circostanze e le ragioni che si celano dietro l’agghiacciante gesto.

Appare sin d’ora certo che nell’appartamento al momento dei fatti non vi era nessun altro al di fuori della famiglia lanciatasi nel vuoto, ha fatto sapere Jean-Christophe Sauterel, capo della comunicazione della polizia cantonale. La tragedia ha scosso la comunità di Montreux, cittadina che sorge sulle sponde del Lago di Ginevra. Incastonata tra le pendici dei monti e il lago, è una meta turistica molto frequentata grazie al microclima temperato e al Montreux Jazz Festival, che si svolge a luglio. Montreux è anche la sede di uno dei più bei mercatini di Natale d’Europa.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?