Pista da sci si spacca in due a St. Anton: l’incredibile foto fa il giro del web. Cosa è successo

Paura in Austria per una valanga di slittamento: cos’è e perché si verifica

La pista da sci letteralmente spaccata a St. Anton
La pista da sci letteralmente spaccata a St. Anton

St. Anton am Arlberg (Austria), 19 dicembre 2023 – Una pista da sci letteralmente spaccata in due. Difficile da crederci, ma è quello che è successo nel Tirolo austriaco, precisamente a St. Anton am Arlberg. L’immagine è impressionante: una profonda ‘frattura’ in mezzo alla pista, una voragine simile a quelle causate dal terremoto.

I motivi del fenomeno

Gli operatori degli impianti di risalita vedono l’origine di questo fenomeno nelle temperature elevate e nella neve bagnata. Di conseguenza in alcuni punti il manto nevoso può crollare.

Valanghe di slittamento: cosa sono

L'intero manto nevoso slitta sul terreno, tipicamente lungo superfici uniformi come pendii erbosi o con aree di rocce lisce. Una forte attività di valanghe di slittamento è tipicamente connessa a un manto nevoso spesso, privo o con pochi strati deboli. Le valanghe di slittamento possono avvenire sia con un manto nevoso freddo ed asciutto sia con un manto nevoso caldo, umido o bagnato. Il distacco di una valanga di slittamento è difficile da prevedere, anche se spesso si aprono delle crepe prima del distacco. Quasi sempre queste valanghe sono spontanee: il distacco provocato dall'uomo o con altri mezzi è molto improbabile.

Pista off limits

Arthur Moser, rappresentante degli impianti di salita, ha dichiarato al ‘Tiroler Tageszeitung’: "Durante i lavori sulle piste, sabato notte, è stata scoperta la fessura nella zona Kapall e il tratto è stato immediatamente chiuso al pubblico. Fortunatamente non ci sono stati feriti. La zona interessata è stata risanata, ma per precauzione resta ancora non percorribile”.

Il precedente

Un incidente simile – come riporta il ‘Tiroler Tageszeitung’ – è avvenuto recentemente anche nel comprensorio sciistico KitzSki, su una pista a Kirchberg.