16 apr 2022

Petroliera affonda in Tunisia, si teme disastro ambientale

La nave, battente bandiera della Guinea Equatoriale, trasportava 750 tonnellate di carburante. La mappa

(FILE) La petroliera Xelo, battente bandiera della Guinea Equatoriale, proveniente dall'Egitto e diretta a Malta naufragata nelle acque territoriali tunisine.
ANSA/Internet/Vesselfinder EDITORIAL USE ONLY NO SALES
La petroliera Xelo (Ansa)

Tunisi, 16 aprile 2022 - Ssi teme un disastro ambientale nel Mediterraneo. È affondata la petroliera che trasportava 750 tonnellate di carburante, bloccata al largo della Tunisia, a 7 km circa dalle coste del golfo di Gabes, a causa delle condizioni del mare. L'equipaggio era stato evacuato. 

A causa del maltempo la petroliera Xelo, battente bandiera della Guinea Equatoriale, proveniente dal porto egiziano di Damietta e diretta a Malta, aveva chiesto di poter entrare nelle acque territoriali tunisine. L'equipaggio si è inizialmente rivolto alle autorità tunisine per ottenere il permesso di sbarcare. Ma l'acqua del mare ha allagato la sala macchine della nave fino a un'altezza di due metri e quindi l'intero equipaggio è stato evacuato. Inutili purtroppo gli sforzi sono tutti concentrati nel cercare di mantenere stabile la barca.

La mappa

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?