La città di Petra in Giordania. Nel riquadro Alessandro Ghisoni, il 32enne morto (Ansa)
La città di Petra in Giordania. Nel riquadro Alessandro Ghisoni, il 32enne morto (Ansa)

Amman, 20 febbraio 2020 - Un turista italiano, Alessandro Ghisoni, di 32 anni, è morto a Petra, in Giordania. Il giovane è rimasto vittima di una caduta sassi, conseguenza delle forti piogge cadute nella notte, spiegano i media locali.

Il 32enne, un ingegnere piacentino, era in compagnia della moglie e dei cognati. I massi hanno travolto il turista nel passaggio al-Siq, che costituisce l'ingresso principale all'antica città nel sud della Giordania, si legge sul sito Royal News. Le autorità stanno indagando sull'incidente. Gli investigatori hanno preso in visione le immagini delle telecamere a circuito chiuso nella zona. Non ci sarebbero altri testimoni della tragedia. La salma potrà essere rimpatriata solo dopo l'autopsia.

Ghisoni è stato colpito alla testa dai massi, conferma l'agenzia stampa ufficiale giordana Petra. Ed è morto durante il ricovero al Queen Rania Hospital di Petra, dove veniva trasportato con una grave ferita al capo, riferisce la stampa locale.

Da fonti della Farnesina si apprende che l'Ambasciata d'Italia ad Amman è in contatto con le autorità locali, e sta seguendo il caso del connazionale per prestare ogni possibile assistenza ai suoi familiari. Ghisoni lavorava per la ditta Bolzoni a Casoni di Podenzano. La moglie Sonia è una nota fotografa piacentina, i due, che abitavano a Piacenza, si erano sposati a luglio. 

L'azienda Bolzoni, che produce materiali e attrezzatura per la logistica, e dove l'ingegnere lavorava nel team di progettazione e innovazione dell'ufficio tecnico, in una nota ricorda il collega: "Alessandro era in Bolzoni da otto anni. Era un ingegnere brillante e appassionato e stimato da tutto il gruppo nel mondo per il suo talento e la sua umanità: era davvero un ragazzo straordinario, una persona meravigliosa, un faro per l'azienda. Il gruppo è in stretto contatto con i genitori e la sua famiglia".