Gosiame Thamara Sithole  prima del parto - Thobile Mathonsi/African News Agency(ANA)
Gosiame Thamara Sithole prima del parto - Thobile Mathonsi/African News Agency(ANA)

Pretoria, 9 giugno 2021 - Dopo un parto cesareo di 10 figli, Gosiame Thamara Sithole - la nuova supermamma dei record - si starà godendo un meritato riposo. Insieme al marito  Teboho Tsotetsi e ai primogeniti, due gemellini di 6 anni, dovrà inoltre riprendersi dallo choc di ritrovarsi tutto in un colpo una famiglia tanto numerosa. La loro storia ha fatto il giro del mondo, insieme alle foto dell'enorme pancia di Gosiame, ma ancora non sono disponibili le immagini dei piccoletti, né si hanno notizie sulle loro condizioni di salute: nei parti multipli spesso i neonati sono sottopeso e hanno bisogno di cure particolari, senza contare il fatto che il parto è stato anticipato di un paio di mesi.

In attesa di maggiori particolari, si sa che un responsabile delle autorità sudafricane ha confermato la nascita alla Bbc. Intanto si sta muovendo la macchina del Guinness dei primati. "Il Guinness World Records è a conoscenza della notizia che Gosiame Thamara Sithole ha dato alla luce dieci figli: inviamo le nostre congratulazioni e i migliori auguri alla famiglia", ha detto al New York Post un portavoce dell'elenco dei record.
"Al momento, dobbiamo ancora verificarlo come record poiché il benessere sia della madre che dei bambini è di massima priorità - continua il portavoce - Il nostro team di archivi insieme a un consulente specializzato sta esaminando il caso".

La coppia Sudafricana non s'aspettava affatto di finire nel libro dei record: le ecografie durante la straordinaria gravidanza avevano mostrato prima sei e in seguito otto bebè pronti a nascere: uno in meno, dunque, del precedente record conquistato appena un mese fa dalla 25enne maliana Halima Cisse, che ha partorito nove bimbi in Marocco. In quel caso le foto della neomamma con i figli erano uscite subito.

Solo al momento del parto di Gosiame, i medici si sono accorti che i gemellini non erano otto ma ben dieci, sette maschi e tre femmine: mai una donna aveva partorito tanti figli insieme.