Il fermo immagine tratto dal video con Kenji Goto che ha in mano una foto di Yukawa decapitato
Il fermo immagine tratto dal video con Kenji Goto che ha in mano una foto di Yukawa decapitato

Washington, 24 gennaio 2015 - Isis, l'orrore continua: sarebbe gia stato decapitato uno dei due ostaggi giapponesi. L'ultimatum dei terroristi era scaduto alla mezzanore di ieri. La notizia dell'esecuzione è stata data dall''organizzazione americana Site specializzata nel monitoraggio dei siti jihadisti. Site fa sapere anche che in rete c'è un video in cui uno dei due, Kenji Goto Jogo, giornalista freelance 47 anni, afferma che il suo compagno di prigionia, Haruna Yukawa, 42 anni, contractor dal profilo anomalo, è stato ucciso e che toccherà a lui se non sarà rilasciata dalle autorità giordane la kamikaze donna mancata di Isis Sajida al-Rishawi. Isis aveva chiesto al premier Shinzo Abe un riscatto di 200 milioni di dollari per i due giapponesi, concedendo 72 ore di tempo. 

IL FILMATO - Il video è in realtà un audio di Goto con sullo sfondo una foto in cui l'ostaggio regge in mano la foto del cadavere del compagno. Goto spiega che Isis non vuole più il riscatto di 200 milioni di dollari ma il rilascio di Sajida al-Rishawi, donna irachena, aspirante kamikaze. Era la moglie di uno dei tre kamikaze che riuscirono a farsi saltare in aria ad Amman, nel 2005, causando 57 morti. Anche lei avrebbe voluto farsi esplodere ma la sua cintura esplosiva non si attivò. Sarebbe anche la sorella di uno stretto collaboratore di Abu Musab al-Zarqawi, il leader di al-Qaeda in Iraq ucciso nel giugno del 2006 a Baquba. Catturata dalle autorità giordane, fece un'apparizione in tv per una sorta di confessione-rivendicazione; condannata a morte da un tribunale militare giordano, ha presentato appello ed è in attesa del giudizio. ll video è stato inviato per email alla moglie di uno dei due ostaggi.

REAZIONI - Il Giappone ha giudicato "oltraggiosa" e "inaccettabile" la decapitazione di Haruna Yukawa. Il portavoce del governo nipponico, Suga, ha chiesto l'immediato rilascio del secondo connazionale Kenji Goto mentre sta verificando l'autenticità del video che annuncia la morte. Il presidente Barack Obama ha condannato con forza la decapitazione. "Le nostre condoglianze al popolo giapponese per la terribile perdita", si legge in un comunicato diffuso dalla Casa Bianca, in cui il presidente Usa chiede l'"immediato rilascio dell'altro giapponese in ostaggio".

TEAM D'EMERGENZA - In Giordania, ad Amman, il Giappone ha allestito un team di lavoro che sta seguendo la crisi degli ostaggi. Lo guida il viceministro degli Esteri, Yasuhide Nakayama, che stamane, ripetendo la scelta del governo di Tokyo di "non voler cedere al terrorismo", aveva ripetuto che la situazione rimane "tesa" e "difficile".