15 mar 2022

Mariupol, "russi hanno preso l'ospedale, 400 in ostaggio"

La denuncia del vicesindaco della città alla Bbc

Un post tratto dal profilo Twitter : bombardamenti nella citt� di Mariupol +++ATTENZIONE LA FOTO NON PUO' ESSERE PUBBLICATA O RIPRODOTTA SENZA L'AUTORIZZAZIONE DELLA FONTE DI ORIGINE CUI SI RINVIA+++
Bombardamenti nella città di Mariupol (Ansa)

Mariupol, 15 marzo 2022 - Altra notizia inquietante - ancora da verificare - sul fronte della guerra Russia Ucraina. Secondo il vicesindaco di Mariupol nell'ospedale della città le truppe di Mosca avrebbero preseo in ostaggio circa 400 persone. Tra loro pazienti e personale del nosocomio, passato oggi sotto il controllo dei militari di Putin. La notizia arriva dalla Bbc che cita Serghei Orlov. "Abbiamo ricevuto informazioni che l'esercito russo ha catturato il nostro più grande ospedale e stanno usando i nostri pazienti e medici come ostaggi", ha detto il vicesindaco secondo quanto riferisce il sito del servizio pubblico britannico. 

Kadyrov e il bluff: il brutale leader ceceno non è a Kiev, ma a Grozny

La notizia è riportata anche dal canale Telegram Ukraine Now, che cita un messaggio inviato da uno dei medici dell'ospedale di Mariupol. "Non si può lasciare l'ospedale - afferma quest'ultimo -. Ci sono sparatorie e bombardamenti. Restiamo nella cantina dell'ospedale. Nessuna macchina può avvicinarsi all'ospedale ed è da due giorni che la situazione è questa. Le case intorno sono in fiamme. I russi hanno costretto oltre 400 persone che erano nei pressi a entrare nell'ospedale. Non ci è permesso uscire".

Conferme sulla presa di ostaggi arrivano anche dal governatore della regione di Donetsk, Pavlo Kyrylenko, che al Kiev Independent conferma l'ingresso dei russi in un ospedale alla periferia di Mariupol.  Ma sugli ostaggi la versione fornita è differente: i militari di Mosca "hanno portato in ospedale 400 persone dalle case vicine e non consentono loro di uscire". Gli ostaggi non sarebbero quindi pazienti o medici, secondo Kyrylenko, ma persone che abitano nei pressi dell'ospedale.  Nel frattempo, si apprende che le forze russe proseguono la loro avanzata: hanno preso il controllo di Berdiansk, città portuale di oltre centomila abitanti sul mar d'Azov, circa 80 km a ovest di Mariupol. 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?