Domenica 21 Luglio 2024

Orban da Putin, lo zar respinge la richiesta di cessate il fuoco. Vox lascia Ecr e passa al gruppo Patrioti per l’Europa

Il presidente ungherese in visita a Mosca, nervi tesi con l’Unione Europea. Orban: “Obiettivo della nostra presidenza Ue è la pace”. La Nato era informata dell’incontro, Stoltenberg: “Presto sostanziale pacchetto di aiuti all’Ucraina”

Roma, 5 luglio 2024 – È durato circa tre il colloquio tra Vladimir Putin e il premier ungherese Viktor Orban, oggi in visita a Mosca per continuare la sua “missione di pace”. Il presidente russo lo ha accolto dicendo: “A quanto capisco lei è qui anche come presidente di turno del Consiglio Ue e non solo come partner della Federazione russa”. E Orban ha dichiarato che presto l’Ungheria sarà “l’unico Paese Ue a poter mediare con la Federazione russa”. Parole che, così come la visita, non sono andate giù agli altri Paesi dell’Unione. “Orban non rappresenta la Ue”, ha sottolineato il cancelliere tedesco Olaf Scholz. Secondo il portavoce della Commissione europea Eric Mam, la visita a Mosca mina “l’unità e la determinazione che dobbiamo dimostrare affinché questa guerra finisca”. A rischio il tradizionale viaggio della Commissione in Ungheria.

Al termine dell’incontro Putin e Orban hanno tenuto una conferenza stampa congiunta. Il capo del Cremlino ha detto che la Russia vuole "una conclusione completa e definitiva" del conflitto con Kiev e che l'ostacolo principale sulla via della pace è proprio il governo di Zelensky. Sempre oggi, il segretario Nato Stoltenberg, che era informato della visita di Orban a Mosca, ha annunciato un nuovo “sostanziale” pacchetto di aiuti per l’Ucraina. 

Conferenza stampa congiunta di Putin e Orban
Conferenza stampa congiunta di Putin e Orban

Le news in tempo reale

16:26
Vox lascia Ecr e passa a Patrioti per l'Europa


La delegazione del partito spagnolo ultraconservatore Vox, guidata da Santiago Abascal, annuncia che lascerà il gruppo Ecr per aderire al nuovo gruppo fondato dal premier ungherese Orban, "Patrioti per l'Europa", definendola una "opportunità storica". Vox
conta sei delegati. "Giorgia Meloni rimarrà sempre un'amica e un'alleata" sottolinea il partito sovranista in una nota ufficiale.

14:51
Putin vuole fine conflitto, non una tregua

La Russia intende terminare completamente il conflitto in Ucraina, e non accedere a un cessate il fuoco che permetterebbe a Kiev di riarmarsi: lo ha dichiarato il presidente russo Vladimir Putin al termine del colloquio con Orban.  "Non dovrebbe trattarsi di una semplice tregua o di un cessate il fuoco temporaneo" ha proseguito Putin in conferenza stampa, aggiungendo che la Russia è pronta a discutere una soluzione diplomatica per mettere fine al conflitto. Nel loro colloquio i due leader hanno parlato anche della "possibile architettura di sicurezza in Europa". Orban "ha esposto in generale il punto di vista occidentale" e la Russia gli è "grata" per il suo "tentativo di ristabilire un dialogo", ha aggiunto Putin. 

Orban e Putin al Cremlino
Orban e Putin al Cremlino
14:27
Orban: "Obiettivo presidenza Ue è la pace"

"Le posizioni di Mosca e Kiev sono molto distanti l'una dall'altra, bisogna fare molto per avvicinarsi alla fine del conflitto". Lo ha detto il premier ungherese alla stampa dopo il suo colloquio con Putin al Cremlino, come riporta Ria Novosti. Orban nell'incontro congiunto con la stampa ha ha dichiarato che "per l'Europa la pace è la cosa più importante". "Riteniamo che il compito principale dei prossimi sei mesi della nostra presidenza" di turno dell'Ue "sia la lotta per la pace", come scrive la Tass. Quindi il premier ungherese ha promesso che "continuerà a lavorare per mettere fine al conflitto in Ucraina.

14:14
Lo zar chiede il ritiro di Kiev dalle regioni annesse

Putin ha ribadito la sua richiesta di "ritiro totale" delle truppe ucraine dalle regioni che Mosca ha annesso anche se controlla parzialmente. "La Federazione russa percepisce la visita di Orban a Mosca come un tentativo di ripristinare il dialogo con l'Unione europea". Ha detto Putin nella conferenza stampa congiunta seguita all'incontro con Orban. Lo zar ha aggiunto che "le relazioni di Mosca con la Ue sono al livello più basso mai raggiunto".

Vladimir Putin dopo l'incontro con Orban
Vladimir Putin dopo l'incontro con Orban
14:09
Putin respinge richiesta cessate il fuoco 

Il primo ministro ungherese ha chiesto al presidente russo un cessate il fuoco in Ucraina per facilitare l'apertura di negoziati, ma Putin ha risposto di essere contrario perché la Russia vuole "una piena e definitiva conclusione del conflitto". Lo ha detto lo stesso Putin in una conferenza stampa congiunta, citato da Ria Novosti.

14:00
Putin: "Con Orban colloquio franco e utile"

Il colloquio con Orban è stato "franco e utile". Lo ha detto il presidente russo Vladimir Putin durante una conferenza stampa congiunta. "La Russia e l'Ungheria continuano il dialogo nell'attuale difficile situazione geopolitica, questo è importante", ha aggiunto Putin, citato dall'agenzia Ria Novosti.

13:50
Cremlino: "Nessuna prospettiva di negoziati con Kiev"

Al momento "non ci sono prospettive" per negoziati tra la Russia e l'Ucraina. Lo ha detto il portavoce del Cremlino, Dmitry Peskov, al termine dell'incontro tra Putin e Orban durato più di due ore e mezza. I due leader hanno concluso i loro colloqui e tra poco parleranno insieme ai giornalisti nel salone di Caterina del Cremlino. Lo riferisce la Tass.

13:33
Concluso incontro tra Putin e Orban


Si è concluso da poco l'incontro tra Putin e Orban. Fonti del Cremlino fanno sapere che i due hanno avuto "una conversazione franca su tutte le questioni legate alla crisi Ucraina". Inoltre precisano che "Orban non ha trasmesso a Putin nessun messaggio da parte di Zelensky". Il presidente ungherese aveva incontrato a Kiev il presidente Volodymyr Zelensky, lo scorso 2 luglio.

13:28
Orban posta video con Putin

 "E' necessario agire per la pace". Con questa secca didascalia, il premier ungherese Viktor Orban ha postato su Facebook pochi secondi della parte aperta del suo colloquio al Cremlino con il presidente russo, Vladimir Putin, e le rispettive delegazioni. I colloqui fra Orban e Putin sono proseguiti per un pranzo di lavoro al quale erano presenti anche le delegazioni, ha detto il portavoce del Cremlino, Dmitry Peskov, e "se lo riterranno necessario il premier ungherese e il presidente russo si riuniranno per un faccia a faccia". Fanno parte di ognuna delle due delegazioni tre persone. Per la Russia, Sergei Lavorv, Yuri Ushakov e Vladimir Medinsky (quest'ultimo aveva guidato i negoziati in Bielorussia e in Turchia dopo l'inizio della guerra). 

13:14
Tra Putin e Orban "colloquio schietto"

  ll presidente russo, Vladimir Putin, e il premier ungherese, Viktor Orban, hanno avuto una "conversazione schietta su tutte le questioni relative alla crisi ucraina". Lo ha fatto sapere il consigliere presidenziale russo, Yuri Ushakov, come riporta Ria Novosti. Il premier ungherese dovrebbe lasciare oggi stesso Mosca. "È una visita di un giorno", scrive l'agenzia russa Tass che cita una "fonte diplomatica". Ad accompagnare Orban c'è il ministro degli Esteri e del Commercio, Peter Szijjarto.

Stretta di mano tra Orban e Putin
Stretta di mano tra Orban e Putin
12:47
Putin a Orban: "C'è molto di cui parlare"


"Mi fa molto piacere vederla. E abbiamo molto di cui parlare", ha esordito Vladimir Putin incontrando il premier ungherese Viktor Orban. Il numero uno del Cremlino ha precisato che i temi in agenda includono l'Ucraina ma anche le relazioni bilaterali. Per loro è stato preparato un tavolino piccolo, mentre le loro delegazioni stanno ai lati, come mostrano le immagini diffuse da Ria Novosti. "Auspico che avremo l'opportunità di scambiare opinioni sulle nostre relazioni bilaterali in questa situazione difficile e anche di parlare delle prospettive per la crisi più grande in Europa, vale a dire l'Ucraina" ha aggiunto Putin.

L'incontro a Mosca tra Orban e Putin
L'incontro a Mosca tra Orban e Putin
12:22
Kiev: visita a Mosca non concordata con noi

Dall'altro lato il governo di Kiev, esprimendo una critica al premier ungherese, ha precisato che la visita a Mosca è stata decisa da Viktor Orban "senza alcun accordo" con l'Ucraina

12:12
Mosca, visita di Orban "su sua iniziativa"

 La visita del premier ungherese Viktor Orban a Mosca avviene "su sua iniziativa" ed è stata concordata "due giorni fa". Lo ha detto il portavoce del Cremlino, Dmitry Peskov, citato dalla Tass. 

​​​​​​

Orban all'aeroporto di Mosca
Orban all'aeroporto di Mosca
11:41
Putin a Orban: "Pronto a discutere le mie proposte di pace"

Il presidente russo Vladimir  Putin ha detto a Viktor Orban di essere pronto a discutere con lui i "dettagli" delle sue (di Putin, ndr) proposte per la pace in Ucraina, ricevendolo oggi al Cremlino. Putin ha fatto riferimento al suo recente discorso al ministero degli Esteri, in cui ha affermato che Mosca è pronta a cessare le ostilità se gli ucraini ritireranno le truppe dalle quattro regioni rivendicate dalla Russia e si impegneranno a non entrare nella Nato. "Spero che mi faccia conoscere anche le sue proposte e quelle dell'Unione europea", ha detto lo zar al premier ungherese. 

11:39
"Nato approverà sostanzioso piano di aiuti per Kiev"

L'imminente summit della Nato approverà un "sostanzioso piano di aiuti" per l'Ucraina, che "deve prevalere" nella guerra con Mosca. Lo ha dichiarato il segretario generale dell'Alleanza, Jens Stoltenberg, nella conferenza stampa di presentazione del vertice dell'alleanza previsto a Washington dal 9 all'11 luglio. "E' un momento cruciale per la Nato e il vertice sarà l'opportunità di celebrare 75 anni dell'alleanza di maggior successo nella storia", ha aggiunto Stoltenberg, "prenderemo decisioni decisive". Il segretario Nato ha detto che Orban lo aveva informato della sua visita a Mosca