Oprah Winfrey (Ansa)
Oprah Winfrey (Ansa)

Washington, 8 gennaio 2018 - Oprah Winfrey candidata alla presidenza degli Stati Uniti? L'ipotesi già appassiona gli americani, dopo il discorso tenuto dalla regina dei talk show alla cerimonia della 75esima edizione dei Golden Globe. Secondo la Cnn che cita fonti a lei vicine, quello di ieri sera è stato più di un discorso: Oprah starebbe "attivamente" pensando a scendere in campo per sfidare Donald Trump nel 2020. A scatenare speculazioni e ipotesi è stato il tono del suo appello, da molti definito 'presidenziale' perchè capace di ispirare, muovere le coscienze e spingere ad agire.

Golden Globes 2018, red carpet 'nero' tra scollature e trasparenze

image

Una volta sul palco, Oprah ha subito rivolto l'attenzione al teso clima politico americano sottolineando "il ruolo fondamentale della stampa, mentre cerchiamo di navigare questi tempi complicati". Toni in netta controtendenza con l'atteggiamento del presidente Trump, il cui antagonismo verso i media (più volte bollati come dispensatori di fake news) è assai noto. Un'altra evidente 'frecciata' è arrivata quando la Winfrey ha definito la verità "l'arma più potente che abbiamo". Il momento culminante, però, è arrivato con il riferimento allo scandalo delle molestie sessuali che ha scosso Hollywood (e non solo) e la risposta del movimento #Metoo che Oprah ha elogiato: "Voglio esprimere gratitudine per tutte le donne che per anni hanno subito abusi perché loro, come mia madre, avevano figli da sfamare, bollette da pagare e sogni da inseguire", ha detto la star.

Golden Globes 2018, i 5 momenti memorabili

Rivolgendosi alle bambine, Oprah ha concluso: "Voglio che sappiano che un nuovo giorno è all'orizzonte. E quando arriverà, sarà grazie a tante donne magnifiche e anche a qualche uomo fenomenale, che hanno lottato per fare in modo che nessuno debba mai dire di nuovo 'me too'". Per gli osservatori, parole del genere sono tipiche di una campagna elettorale. Forse non a caso. Resta da capire se per Winfrey ci sarà una discesa in campo o meno dato che la star aveva già smentito voci simili in passato. Intanto, intervistato dal Los Angeles Times, il suo partner di sempre, Stedman Graham, ha affermato: "Sta alla gente. Lei lo farebbe".

false

Golden Globes 2018, afterparty per osare. E qualcuno infrange la regola del nero

A soffiare sul fuoco della curiosità per un eventuale corsa 'Oprah 2020' sono poi arrivate le parole del presentatore della cerimonia Seth Meyers, che ha ricordato la cena dei corrispondenti della Casa Bianca del 2011, quando disse che Donald Trump non era qualificato per la presidenza. "Qualcuno ha detto che quella notte si è convinto a candidarsi. Se questo è vero, voglio solo dire: "Oprah, non sarai mai presidente. Non hai quel che serve", ha ironizzato Meyers.

"La sfida è benvenuta, che sia con Oprah o chiunque altro", ha dichiarato dal canto suo il vice portavoce della Casa Bianca, Hogan Gidley, commentando la possibile candidatura di Oprah Winfrey. La campagna elettorale dei democratici per il 2020 inizierà ufficialmente dopo le elezioni di metà mandato del novembre del 2018, ma i potenziali candidati, tra i quali gli amatissimi Bernie Sanders ed Elizabeth Warren, si stanno già muovendo con viaggi in diversi Stati tra cui l'Iowa, il primo in cui si vota per le primarie.