Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
14 dic 2021

Omicron, Oms avverte: "Si diffonde a velocità mai vista". A Londra è già dominante

In Gran Bretagna quasi 60mila casi Covid in 24 ore: mai così tanti da gennaio. Recordi di contagi in Danimarca, dove la crescita dei contagi si accompagna a una rapida diffusione della mutazione. Francia: 63mila contagi (mai così tanti da aprile) e 158 morti

14 dic 2021

Roma, 14 dicembre 2021 - Crescono i numeri della variante Omicron del Covid in tutto il mondo: "Si sta diffondendo a un ritmo senza precedenti", ha dichiarato il direttore generale dell'Oms, Tedros Adhanom Ghebreyesus, nel briefing con la stampa, riferendo che la nuova variante del Coronavirus è stata registrata finora in 77 Paesi. "Siamo preoccupati che i Paesi e le popolazioni stiano liquidando la variante Omicron come blanda. In passato abbiamo imparato che sottovalutare questo virus è a nostro rischio e pericolo", ha continuato. "Anche se Omicron causa una forma meno grave della malattia, l'enorme numero di casi potrebbe ancora una volta sopraffare i sistemi sanitari che non sono pronti", ha detto ancora il capo dell'Agenzia dell'Onu.

Quarantena: quanto dura per vaccinati e non

Italia, il bollettino del 14 dicembre 2021

Stato di emergenza prorogato a marzo 2022

Intanto la variante è diventata dominante a Londra, si legge sul sito internet dell'Evening Standard. Come già previsto ieri dal premier britannico Boris Johnson, la mutazione dopo un'impennata di contagi ora rappresenta oltre il 50 per cento dei casi nella capitale, secondo le prime analisi, subentrando a Delta. Anche il numero di pazienti affetti da Coronavirus negli ospedali di Londra è salito a 1.360, il dato più alto dall'inizio di marzo. Si ritiene che la maggior parte di loro non sia completamente vaccinata, con quasi tutti i casi derivanti dalla variante Delta.

Omicron, aumento dei contagi e vaccino ai bambini: cosa dicono gli esperti

Nel Regno Unito sono stati registrati 59.610 nuovi casi, il totale giornaliero più alto dal 9 gennaio, secondo i dati diffusi dal governo. Mentre i decessi sono stati 150. È stato così superato il picco di 58.194 contagi del 10 dicembre. In compenso ieri sono state somministrate 513.722 terze dosi del vaccino anti- Covid, mentre prosegue lo sforzo dell'esecutivo guidato da Boris Johnson per arrivare a un milione di dosi 'booster' al giorno.

Oggi la Camera dei Comuni ha approvato cosiddetto piano B del governo che prevede l'obbligo di passaporto vaccinale e mascherine al chiuso. Ma Johnson ha incassato la più grande ribellione di deputati conservatori da quando è a Downing Street. 

Covid, Francia da sabato blocca viaggi non essenziali da e per Gb

Francia

Nelle ultime 24 ore, in Francia si sono registrati 63.405 nuovi contagi, il numero più alto dallo scorso aprile. Martedì scorso i casi erano 59.019. Il bollettino di Santé France riporta 158 morti, mentre negli ospedali i ricoverati sono 14.819, di cui 2.792 in terapia intensiva. Per quanto riguarda i vaccini, il 77,6% della popolazione ha ricevuto una dose e il 76,1% la seconda. Quasi 16 milioni hanno avuto anche la terza.

Danimarca

E nelle ultime 24 ore la Danimarca ha registrato un numero record di 8.314 nuovi contagi: si tratta del dato più alto dall'inizio della pandemia, quattro volte superiore ai bollettino dell'inizio di novembre, in questo paese di 5,8 milioni di abitanti. La crescita dei contagi si accompagna ad una rapida diffusione della variante, di cui sono stati già registrati 3.437 casi. Considerata molto più trasmissibile delle altre varianti, la Omicron dovrebbe diventare dominante a Copenaghen, e forse anche nel resto dl Paese, entro la fine della settimana, secondo le previsioni dell'Ssi. Si teme che la nuova variante possa presto spingere a un bilancio di contagi giornaliero oltre i 10mila casi.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?