Tokyo, 17 luglio 2021 - C'è un primo caso Covid nel Villaggio Olimpico di Tokyo. Un funzionario straniero, ora in quarantena e di cui non è stata resa nota la nazionalità per la privacy, è risultato positivo al primo test al quale è stato sottoposto. A pochi giorni dal via alle Olimpiadi giapponesi, iniziano venerdì prossimo, cresce il timore di dover fare i conti con il Coronavirus durante i Giochi, e proprio nel Villaggio Olimpico, che a detta degli organizzatori e del Comitato Olimpico Internazionale doveva essere "il luogo più sicuro" di Tokyo.

In tutto sono 15 i contagi da Covid a Tokyo tra persone legate in vari modi ai Giochi. Le altre persone infettate sono 7 lavoratori a contratto, sei dipendenti del comitato organizzatore locale e due rappresentanti dei media. Otto sono arrivati dall'estero da meno di due settimane, 7 risiedono in Giappone.

A dare la notizia della positività nel villaggio degli atleti è stato il Ceo di Tokyo 2020, Toshiro Muto, nel corso di una conferenza stampa: "Non sappiamo se questa persona fosse vaccinata o meno", ma ha sottolineato: "Gli sportivi saranno sottoposti a test quotidiani per il Covid e se qualcuno risulterà positivo sarà posto in isolamento immediato, che abbia avuto o meno contatti". Seiko Hashimoto, la presidente di Tokyo 2020, ha dichiarato: "Ci stiamo assicurando di fare tutto il possibile per garantire che non vi sia alcun focolaio di Covid-19. Non stiamo risparmiando sforzi, stiamo facendo tutto il possibile per prevenire eventuali focolai. Se dovesse esserci un focolaio, ci assicureremo di avere un piano per fronteggiarlo". 

Quando il funzionario positivo al Covid era sbarcato in aeroporto in Giappone, al controllo non era emersa l'infezione. Ma nel test effettuato all'ingresso del Villaggio ad Harumi invece sì. "Gli sportivi che si recano in Giappone probabilmente sono molto preoccupati e questa è la ragione per la quale dobbiamo mostrare la massima trasparenza", ha aggiunto Muto. Ma la situazione generale nella terra del Sol Levante non è per niente rassicurante, almeno fuori dal Villaggio Olimpico: ieri Tokyo ha registrato 1.271 nuovi casi, ed è il terzo giorno consecutivo in cui il numero totale di infezioni supera quota 1.000. 

Il villaggio olimpico, che ha aperto le porte lo scorso martedì, è composto da 21 palazzi capaci di ospitare fino a 18 mila letti. Il presidente del Comitato olimpico internazionale (CIO), Thomas Bach ha garantito che l'85% degli atleti è immunizzato. La cerimonia di apertura è in programma il 23 luglio, allo Stadio nazionale di Tokyo.

image