La casa dove la famiglia olandese viveva da nova anni isolata (Ansa)
La casa dove la famiglia olandese viveva da nova anni isolata (Ansa)

Drenthe, 15 ottobre 2019 - Da nove anni aspettavano la fine del mondo rinchiusi nello scantinato della loro fattoria. Così ha vissuto una famiglia olandese a Ruinerwold, piccolo centro vicino a Drenthe. 

Hanno aspettato l'apocalisse fino a quando il figlio più grande, 25 anni, qualche giorno fa ha deciso di uscire, e si è recato nel pub del villaggio più vicino dove ha raccontato l'incredibile storia, riportata dai media olandesi. Qualcuno gli ha creduto e la polizia ha iniziato a indagare.

Gli agenti sono andati a perquisire la fattoria di Ruinerwold, isolata da un bosco da altre abitazioni, e lì hanno trovato una scala nascosta dietro a una credenza che conduceva allo scantinato.

Nel buio del nascondiglio sono emersi, un uomo costretto a letto da un ictus e i suoi sei figli, di età compresa tra i 18 e i 25 anni, nessuno registrato all'anagrafe. Alla fine le autorità sono riusciti a ricostruire, grazie ai racconti del figlio maggiore, quanto era capitato nella famiglia vissuta per nove anni completamente isolata: il padre 58enne li aveva costretti nella cantina, aspettando la fine del mondo. L'uomo è stato arrestato, e si indaga anche sulla morte della moglie, sepolta pare nella fattoria. 

Un isolamento totale, tanto che alcuni figli dell'uomo non sapevano nemmeno che ci fossero altre persone al mondo.