29 apr 2022

Obbligo di mascherina, l'Italia fra gli ultimi a mantenerlo. La situazione in Europa

Hanno già abolito l'obbligo Gran Bretagna, Svezia, Danimarca, Svizzera e Croazia

featured image
Obbligo di mascherina: la situazione in Europa

Roma, 29 aprile 2022 - E' stato prorogato l'obbligo di mascherina fino al 15 giugno in Italia. Si liberano bar, ristoranti, esercizi commerciali e luoghi di lavoro, ma non cinema, spettacoli, locali di intrattenimento, mezzi pubblici e strutture sanitarie. Ormai l'Italia è l'unico paese in Europa a non aver abolito almeno parzialmente l'uso obbligatorio dei dispositivi protettivi. Ecco la situazione nel resto del continente.

Mascherine al chiuso fino al 15/6: obbligo FFP2 per spettacoli e sport. Le novità

Approfondisci:

Mascherine al supermercato: come funzionerà lo stop

Abolizione totale 

A dire addio alle mascherine, ad oggi, sono Gran Bretagna, Danimarca, Svezia, Svizzera e Croazia. Il primo paese a prendere questa decisione è stato la Gran Bretagna, che ha tolto l'obbligo già da gennaio anche sui mezzi pubblici, seguita da Svezia e Danimarca a febbraio. La Svizzera ha abolito l'obbligo dall'1 aprile ovunque e poco dopo si è accodata anche la Croazia

Abolizione parziale

Nei Paesi Bassi si usa la mascherina solo sui mezzi pubblici e aerei da fine febbraio. Situazione molto simile in Germania, dove vige l'obbligo solo su aerei e treni a lunga percorrenza. Analogamente anche in Francia e in Spagna è rimasta l'imposizione sui mezzi pubblici, ma si aggiungono anche le strutture sanitarie. Fra i paesi che hanno optato per un'abolizione parziale è l'Austria che ha le regole più stringenti, vietando di entrare senza mascherina non solo nelle strutture sanitarie e sui mezzi pubblici, ma anche nei supermercati e nelle banche. 

Le nuove regole in Italia

Secondo l'emendamento approvato ieri, 28 aprile, nei luoghi di lavoro si passerà dall'obbligo a una raccomandazione, salvo accordi aziendali. Buone notizie anche per centri commerciali, negozi, ristoranti e bar, dove i consumatori potranno usufruire dei servizi senza mascherina, fermo restando la raccomandazione forte da parte del governo. Malcontento invece nel mondo dello spettacolo, penalizzato ancora una volta dalla normativa. A concerti, discoteche, cinema e teatri si aggiungono anche stadi e palasport dove si dovranno tenere le mascherine fino al 15 giugno. Dopo il 15 giugno potrebbe arrivare il sollievo anche a loro: secondo il sottosegretario alla Salute Pierpaolo Sileri "da giugno sarà inevitabile che la mascherina venga eliminata, quel mese sarà abbandonata un po' ovunque". 

Covid, estate 2022: ecco come sarà

 

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?