Mercoledì 29 Maggio 2024

Nuova sparatoria in Serbia. Morti e feriti. Uccise 8 persone. Preso l’attentatore

Il giorno dopo la strage in una scuola, nuovo assalto armato a sud di Belgrado

Strage in una scuola di Belgrado

Strage in una scuola di Belgrado

La polizia serba ha arrestato la persona sospettata di avere ucciso otto persone e ferito altre 13 in una serie di sparatorie avvenute ieri sera vicino a Mladenovac. Lo riferiscono i media di Stato.

Almeno otto persone sono state uccise e 13 ferite in Serbia in una sparatoria a sud di Belgrado. Lo hanno riferito i media statali, il giorno dopo la sparatoria in una scuola della capitale che ha causato nove morti.

L'ultimo attacco è avvenuto nella tarda serata di ieri, vicino alla città di Mladenovac, quando un uomo ha aperto il fuoco con un'arma automatica da un veicolo in movimento ed è poi fuggito, ha riferito l'emittente statale RTS . Sette dei feriti sono in gravi condizioni. La polizia è alla ricerca del sospetto, ritenuto essere un uomo di 21 anni, e ha circondato un'area in cui si crede si nasconda, ha riferito RTS.

Una forte presenza di agenti ha circondato la zona, anche con elicotteri e droni. Bratislav Gašić, ministro degli interni, ha definito l'attacco "un atto di terrorismo". Il direttore dell'agenzia di intelligence BIA, Aleksandar Vulin, e il ministro della salute Danica Grujičić hanno visitato i feriti in ospedale.