9 apr 2022

Putin, la guerra in Ucraina e la valigetta nucleare. Cosa dobbiamo sapere

Il presidente russo e la Chaget con i codici atomici

Roma, 9 aprile 2022 - Putin, la guerra in Ucraina e la valigetta nucleare. Al funerale di Vladimir Zhirinovsky, 75 anni, ultranazionalista e leader del partito liberaldemocratico, celebrato l'8 aprile a Mosca, non poteva passare inosservata la valigetta nera in mano a un agente di sicurezza che seguiva il presidente russo. Si tratta della famosa Chaget, che custodisce i codici nucleari? L'immagine, rilanciata ad esempio dal Sun, è parsa un nuovo messaggio all'Occidente, 'avvisato' (minacciato) più volte da Mosca, da ultimo con le parole dell'ambasciatore russo negli Stati Uniti Anatoly Antonov che ha avvertito: l’aumento del sostegno militare degli Stati Uniti e degli alleati occidentali all’Ucraina non farà che peggiorare il conflitto e rischia di portare a un confronto militare diretto tra Stati Uniti e Russia

Approfondisci:

Guerra Ucraina news, a Mosca "arrestato Surkov". Giallo sull'ex eminenza grigia di Putin

Guerra in Ucraina, perché la Cina accelera sul riarmo nucleare. Quei silos misteriosi

Il 28 febbraio, 4 giorni dopo l'inizio della guerra in Ucraina, le forze missilistiche e le flotte del Nord del Pacifico erano entrate in stato di allerta, come aveva comunicato il ministro della Difesa Serghei Shoigu, che aveva eseguito un ordine di Putin. 

Putin, l'ultima follia: "La famiglia nascosta in un bunker, città sotterranea in Siberia"

La triade nucleare

La Russia, secondo il bollettino stilato periodicamente dalla Federation of American Scientists, organizzazione fondata nel 1945 da scienziati del Progetto Manhattan, disporrebbe del più vasto arsenale nucleare al mondo, con 4.477 testate. Secondo i dati aggiornati all’inizio del 2022, si stima che di queste testate ne sarebbero attualmente operative circa 1.588. Di queste, 812 sono montate su missili balistici a terra, circa 576 sui sottomarini della flotta russa e altre 200 sui bombardieri. La perfetta triade nucleare, che Putin ha voluto riportare in piena efficienza, dopo il disfacimento dell’era post sovietica.

Il presidente Putin al funerale dell'ultranazionalista Zhirinovsky
Il presidente Putin al funerale dell'ultranazionalista Zhirinovsky

L'ultima verifica

Putin ha supervisionato un test coordinato delle forze nucleari russe il 19 febbraio poco prima di ordinare l’invasione dell’Ucraina.

Putin è malato? Come sta davvero il presidente russo

Armi tattiche nucleari, cosa sono

Preoccupano l'Occidente le armi tattiche nucleari di cui dispone Mosca, con una potenza tale da causare devastazione su fette limitate di territorio, senza estendersi al resto del continente europeo. Armi che possono essere impiegate sia attraverso le batterie missilistiche già sul terreno di battaglia, che attraverso i sottomarini o i caccia bombardieri Tu-22M3, Su-24M, il nuovo Su-34 e il MiG-31K.

Il giallo delle valigette ordigno

Non esistono invece conferme ufficiali sul fatto che Mosca abbia davvero a disposizione le cosiddette ‘smart briefcase bombs’. Si tratta di ordigni nucleari contenuti in ‘valigette’, in grado di essere impiegate in operazioni di sabotaggio dietro le linee nemiche, attribuendo magari la responsabilità dell’incidente nucleare al nemico stesso. Si tratta di armi che erano in dotazione all’Urss e che organizzazioni terroristiche come Al Qaeda hanno negli ultimi decenni anni cercato di acquisire, dopo il disfacimento dell’Urss.

Putin porta avanti la minaccia nucleare: forze missilistiche e flotte navali in allerta

"A Mariupol 'operazione di pulizia' dei soldati russi: civili fermati ai posti di blocco e uccisi in strada"

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?