Nashville, 26 dicembre 2020 - Probabilmente è stato un attacco suicida l'esplosione del camper avvenuta a Nashville ieri. Lo sostiene la Cnn citando alcune fonti vicine alle autorità. Una persona è stata identificata: il 63enne Anthony Quinn Warner è il sospetto che sarebbe coinvolto nell'attentato. L'uomo vivrebbe a una ventina di minuti da Nashville e sarebbe proprietario di un camper simile a quello mostrato dalla polizia nelle immagini diffuse. Non è chiaro al momento il suo ruolo, e se l'uomo è sotto custodia o meno (esploso con il mezzo). Gli investigatori comunque hanno passato al setaccio la sua casa.

Il 25 dicembre all'alba una forte esplosione ha scosso il centro della città del Tennessee, provocando tre feriti non gravi, ma ingenti danni a vetture ed edifici. Un "atto intenzionale" aveva subito affermato l'Fbi, che sta indagando con la collaborazione dell'Agenzia federale per le armi e gli esplosivi e della polizia.

Secondo quanto riferito dal portavoce delle forze dell'ordine cittadine, Don Aaron, la polizia è stata avvertita di colpi d'arma da fuoco nella zona turistica su Second Avenue. Gli agenti arrivati sul posto non hanno riscontrato segni di una sparatoria ma hanno notato un camper parcheggiato nei pressi del palazzo della compagnia telefonica At&T. Quando gli agenti si sono avvicinati al mezzo, un messaggio audio registrato li ha avvertiti che una bomba sarebbe esplosa entro 15 minuti.Questo ha permesso di tenere lontane le poche persone che si trovavano nella zona, alle 6 circa di mattina.

"Ci sono palazzi devastati, vetri in frantumi in una vasta area, e tre feriti. Con noi sta indagando anche l'Fbi. Siamo andati casa per casa per verificare che fossero tutti sani e salvi. Stiamo cercando di capire perché quel veicolo era parcheggiato proprio lì, quale fosse l'obiettivo", ha aggiunto Don Aaron durante una prima conferenza stampa. Il posizionamento in quella zona del camper bomba potrebbe non essere stato casuale: la deflagrazione ha infatti mandato in tilt le comunicazioni in mezzo Tennessee. Non solo sono andati fuori servizio cellulari e Internet ma anche il numero di emergenza della polizia, il 911, è stato irraggiungibile in una decina di contee, tra cui alcune a quasi trecento chilometri di distanza da Nashville. L'aeroporto della città è stato costretto a interrompere i voli proprio a causa dei problemi di comunicazione.

Drammatiche le immagini che mostrano una zona devastata con edifici anneriti, auto incendiate e un tappeto di vetri per terra. La polizia ha diffuso online l'immagine del camper che sfreccia per le vie della città ore prima dell'esplosione. Il mezzo sarebbe stato parcheggiato sul luogo dell'esplosione poco prima delle due di notte. Secondo quanto riferisce la Cnn, gli investigatori hanno trovato quelli che ritengono essere resti umani nei pressi dell'esplosione e adesso sarebbero in corso le analisi.

image