29 apr 2022

Ucraina news, "Putin vuole annunciare una mobilitazione di massa contro il nazismo"

Il presidente russo lo farebbe il 9 maggio, giorno delle celebrazioni della Vittoria sul nazismo, secondo il ministro della Difesa britannico Wallace. Intanto in patria le famiglie dei soldati devono navigare su Telegram per sapere la sorte dei propri cari

Russian President Vladimir Putin addresses a meeting of the Council of Legislators under the Russian Federal Assembly at the Tauride Palace in St. Petersburg, Russia, 27 April 2022.  ANSA/ALEXEI DANICHEV / KREMLIN POOL / SPUTNIK /
Vladimir Putin (Ansa)

Roma, 29 aprile 2022 - Vladimir Putin potrebbe annunciare una mobilitazione di massa dei russi per la guerra in Ucraina il 9 maggio, giorno delle celebrazioni della Vittoria sul nazismo.  Ne è convinto Ben Wallace, ministro della Difesa del governo britannico di Boris Johnson. 

Forze ucraine resistono: russi frenati da 2 fattori

Di motivi ne avrebbe almeno tre: 1) per non aver più problemi nel reperire soldati da mandare in Donbass. 2) per giustificare quelli che ha già mandato, e forse sono morti o feriti. 3) perché non può coprire tutto la censura, e serve una propaganda che convinca i russi, come la guerra ai nazisti. 

Putin potrebbe giocare sul sentimento nazionale nel giorno delle parate militari e del ricordo del successo contro la Germania di Hitler, dichiarando che "la Russia è ora di nuovo in guerra con i nazisti di tutto il mondo e che ha bisogno di una mobilitazione di massa del suo popolo" secondo Wallace. Il ministro della Difesa di Sua Maestà ha poi affermato che Putin ha finora "fallito quasi tutti i suoi obiettivi".

Mosca lancia missili dal sottomarino. Prima volta

Il bollettino quotidiano dello Stato Maggiore delle Forze Armate ucraine, pubblicato su Facebook, ha quantificato le perdite russe in circa 23.000 uomini. L'ultimo bilancio ufficiale di Mosca sui militari russi uccisi risale al 25 marzo scorso, e parlava di solo 1351 militari. Già nei giorni scorsi qualche madre russa si è fatta sentire, su vari quotidiani, anche occidentali, sono arrivate le domande, se non gli appelli che si stanno iniziando a porre parenti che hanno visto partire i giovani russi, magari per un'esercitazione, e non li hanno più visti tornare.  

Così le famiglie lasciate all'oscuro, che non vengono informate della morte dei cari dai centri militari, che al contrario invitano a non perdere la speranza, si rivolgono a canali Telegram, anche ucraini come "Cerca il tuo", o chiedono informazioni dai commilitoni del figlio. "Assenti ignoti" è la classificazione ufficiale dei soldati russi caduti in Ucraina e il cui corpo non è stato recuperato, rende noto il sito di notizie indipendenti online Mediazona. Ad esempio la famiglia del paracadutista 24enne Vladimir Lucikhin è venuta a sapere della sua morte perché la ragazza Tatyana ha visto la sua foto cadavere, bluastro e occhi infossati, proprio sul canale Telegram ucraino "Cerca il suo" il 31 marzo. 

Mariupol, soldato russo ucciso mentre attraversa la strada. Video della battaglia

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?