John Mc Afee, inventore del celebre antivirus
John Mc Afee, inventore del celebre antivirus
Genio, sregolatezza e criminalità mischiati insieme. John McAfee, l’inventore degli antivirus che portano il suo nome, è stato trovato morto in una cella di un carcere di Madrid. Aveva 75 anni. Per le autorità spagnole, che hanno aperto un’inchiesta, si sarebbe tolto la vita poco dopo avere appreso la notizia che la magistratura spagnola aveva accolto la domanda degli americani per estradarlo. McAfee sapeva che in Usa poteva rischiare il carcere a vita per aver...

Genio, sregolatezza e criminalità mischiati insieme. John McAfee, l’inventore degli antivirus che portano il suo nome, è stato trovato morto in una cella di un carcere di Madrid. Aveva 75 anni. Per le autorità spagnole, che hanno aperto un’inchiesta, si sarebbe tolto la vita poco dopo avere appreso la notizia che la magistratura spagnola aveva accolto la domanda degli americani per estradarlo. McAfee sapeva che in Usa poteva rischiare il carcere a vita per aver ripetutamente evaso le tasse.

In realtà, a pochi minuti dalla sua morte è apparso un post sui suoi profili social, con una sola lettera: “Q“. La Q di QAnon, corrente complottista americana che lasciava intendere che McAfee sarebbe stato ucciso dallo "Stato profondo", la coalizione mondiale dei leader politici considerati dai complottisti mangiatori di bambini e pedofili. Un anno fa lo stesso McAfee scrisse sui social, riferendosi al carcere: "Sono contento qui dentro. Ho degli amici. Tutto va bene. Sappiate che se mi impicco alla Epstein non sarà stata colpa mia".

Nel 1992 la McAfee Associated divenne pubblica ma il fondatore lasciò la compagnia intascando 80 milioni di dollari in azioni che sperperò. Pochi anni dopo la McAfee sviluppò diversi programmi di sicurezza e nel 2010 Intel acquistò la rinata compagnia per 7,7 miliardi dollari trasformandola in un enorme colosso del mercato relativo a tutta la sicurezza dei software.

Stravagante e spesso vittima dell’alcol come il padre, John McAfee trascorse diversi anni nelle isolette dei Caraibi dove la vita era molto meno cara della sua California. Nel 2015 la giustizia americana si occupò di lui e venne arrestato in Tennessee per possesso di una pistola non denunciata e per guida in stato di ubriachezza. Considerato un pionerie negli antivirus, fin dagli anni 90 il ribelle McAfee disse in diverse interviste di essere stato picchiato dal padre.

I manager che comprarono la sua società e il marchio cercarono più volte di distanziarsi da lui perché considerato irrimediabilemnte scorretto e furono costretti a fargli causa quando decise di usare il suo cognome per formare una nuova entità. Quando la Intel, nuova proprietaria di McAfee, tentò di ricreare il brand come “Intel security”, si accorse presto che l’immagine e la promozione della società crescevano solo perché la gente la associava al suo fondatore “John il folle” e alla fine mantennero il nome originario.