La missionaria laica italiana, Nadia De Munari, 50 anni, originaria di Schio (Ansa)
La missionaria laica italiana, Nadia De Munari, 50 anni, originaria di Schio (Ansa)

Roma, 25 aprile 2021 - Una missionaria laica italiana, Nadia De Munari, 50 anni, originaria di Schio (Vicenza), è stata uccisa in Perù a colpi di machete forse durante un tentativo di rapina. Agenti della squadra omicidi di Lima si sono recati nella località costiera peruviana Chimbote per partecipare alle indagini, secondo quanto riporta il quotidiano locale, Diario de Chimbote. La brutale aggressione sarebbe avvenuta quattro giorni fa nella casa famiglia 'Mamma mia' . Nadia De Munari è poi deceduta ieri all'ospedale di Lima per le gravi lesioni: i medici dell'Ospedale Regionale hanno parlato di grave trauma cranico, frattura al braccio destro e ferite al viso. Per la polizia locale, che ha rilevato molte tracce, anche ematiche, nella stanza della donna, potrebbe essersi trattato di una rapina finita male. Ma ancora non vi sono ipotesi certe.

La polizia ha interrogato le cinque persone presenti nella struttura, tra cui un cittadino italiano. Anche un'altra donna, Lisbet Ramrez Cruz, sarebbe stata aggredita. Nella casa famiglia che condivideva con un'altra decina di insegnanti, la missionaria vicentina assisteva alcune ragazze, che però non hanno sentito nulla, perché dormivano in un'altra ala. La notizia della morte di Nadia De Munari è arrivata ieri sera a Schio, dove amici e conoscenti della donna si sono ritrovati in preghiera per confortare la famiglia.