Invia tramite email Condividi Condividi su Instagram Effettua l'accesso col tuo utente QN Il Giorno Tutte le ultime notizie in tempo reale dalla Lombardia il Resto del Carlino Tutte le notizie in tempo reale dall'Emilia Romagna e dalle Marche Il Telegrafo Tutte le news di oggi di Livorno La Nazione Tutte le notizie in tempo reale dalla Toscana e dall'Umbria QuotidianoNet Tutte le ultime notizie nazionali in tempo reale Tweet Accedi al tuo account Clicca qui per accedere al tuo account WhatsApp Canale YouTube
Economia Sport Motori Tech Magazine Salute Itinerari

EDIZIONI

Abbonamenti

Leggi il giornale

Network

Quotidiano.net il Resto del Carlino La Nazione Il Giorno Il Telegrafo

Localmente

Codici Sconto

Speciali

Migranti, Onu: "In Italia violenza e razzismo, manderemo team"

L'Alto commissario per i diritti umani Michelle Bachelet: "Conseguenze devastanti da stop navi Ong". Salvini: "Non accettiamo lezioni, valutiamo taglio delle risorse alle Nazioni Unite "

Ultimo aggiornamento il 10 settembre 2018 alle 18:20
Migranti (Lapresse)

Roma, 10 settembre 2018 - L'Onu invierà personale in Italia per valutare "l'incremento di atti di violenza e razzismo". Lo ha annunciato oggi a Ginevra Michelle Bachelet, neo Alto commissario per i diritti umani, aprendo i lavori del Consiglio Onu per i diritti umani, riunito fino al 28 settembre. "Abbiamo intenzione di inviare personale in Italia per valutare il riferito forte incremento di atti di violenza e di razzismo contro migranti, persone di discendenza africana e Rom", ha detto, precisando che una squadra sarà inviata, per motivi analoghi, anche in Austria. 

"Il Governo italiano ha negato l'ingresso di navi di soccorso delle Ong. Questo tipo di atteggiamento politico e altri sviluppi recenti hanno conseguenze devastanti per molte persone già vulnerabili", ha spiegato ancora Michelle Bachelet. "Anche se il numero dei migranti che attraversano il Mediterraneo è diminuito - ha aggiunto -, il tasso di mortalità per coloro che compiono la traversata è risultato nei primi sei mesi dell'anno ancora più elevato rispetto al passato".

Immediata la risposta all'Onu da parte del ministro dell'Interno Matteo Salvini: "L'Italia negli ultimi anni - dice - ha accolto 700mila immigrati, molti dei quali clandestini, e non ha mai ricevuto collaborazione dagli altri paesi europei". Quindi il vicepremier rincara la dose, paventando un taglio delle risorse alle Nazioni Unite, "prevenute e disinformate": l'Onu "è un'organizzazione che costa miliardi di euro, a cui l'Italia dà più di 100 milioni all'anno di contributi. Ragioneremo con gli alleati sull'utilità di continuare a dare questi 100 milioni di euro per finanziare sprechi, mangerie, ruberie per un organismo che vorrebbe venire a dare lezioni agli italiani e poi ha Paesi che praticano tortura e pena di morte". 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.