Michelle Obama bacia Melania Trump (Ansa)
Michelle Obama bacia Melania Trump (Ansa)

New York, 17 novembre 2020 - "This isn't a game", Michelle Obama bacchetta Donald Trump. La ex first lady attacca il tycoon con un lungo post su Instagram sul rifiuto del presidente di accettare il risultato delle elezioni e di consentire la regolare transizione del presidente eletto Joe Biden alla Casa Bianca.

"Questo non è un gioco", scrive Michelle spiegando che una delle grandi responsabilità di un presidente è quella di ascoltare quando si esprime il popolo. Quindi anche se fu stata dura per gli Obama accettare la vittoria di Trump nel 2016, l'amministrazione dell'epoca fu istruita in modo da facilitare il pacifico passaggio di testimone. 

La moglie di Barack Obama nel post ricorda: "Invitammo la squadra del presidente eletto nei nostri uffici e preparando loro delle note dettagliate su ciò che avevamo imparato negli ultimi otto anni e così come avevano fatto con noi George e Laura Bush". 

Infine Michelle sottolinea come l'amore per il proprio paese richiede anche di rispettare il risultato delle elezioni, anche perché la presidenza non appartiene ad un solo individuo o ad un partito. "Fingere che lo sia giocare con queste teorie cospirative senza base, sia per motivi personali che politici, vuol dire mettere in pericolo la salute e la sicurezza del paese".

Michelle comunque non vorrebbe vedere Barack nell'amministrazione Biden, lo ha rivelato lo stesso ex presidente alcuni giorni fa. "Michelle mi lascerebbe. Probabilmente ci sono alcune cose che non farei perchè Michelle mi lascerebbe", ha detto a Gayle King della Cbs. "Mi direbbe 'Cosa? Stai facendo coooooosa?'". 

Intanto Barack Obama oggi ha visto l'uscita in contemporanea mondiale e in 26 lingue de "Una terra promessa", il suo saggio in Italia edito da Garzanti. 

Stampa e tirature blindate a cura di Grafica Veneta Spa. Per lo stesso editore le rotative di Trebaseleghe si sono occupate anche dell'autobiografia della ex first lady Michelle Obama. Il libro è tuttora in ristampa. Con i due lavori precedenti, 'I sogni di mio padre' e 'L'audacia della speranza', Obama ha venduto più di 7,5 milioni di copie negli Stati Uniti.