Se lasciasse Donald quando finirà il mandato il 20 gennaio 2021, anche Melania Trump stabilirebbe un primato. Sarebbe la prima first lady nella storia americana a divorziare da un presidente. E non lo farebbe gratis. Gli esperti di contratti pre-matrimoniali si sono messi a fare i calcoli. L’opinione dei più qualificati è che l’ex modella di origine slovena incasserebbe fino a 50 milioni di dollari, più una residenza e una casa vacanze oltre agli alimenti per il figlio. Questo sarebbe il ’pacchetto Trump’. Non è tantissimo per 15 anni di matrimonio, corna incluse, ma una cifra considerevole per i quattro anni scarsi trascorsi alla Casa Bianca dove Melania è arrivata con 6 mesi...

Se lasciasse Donald quando finirà il mandato il 20 gennaio 2021, anche Melania Trump stabilirebbe un primato. Sarebbe la prima first lady nella storia americana a divorziare da un presidente. E non lo farebbe gratis. Gli esperti di contratti pre-matrimoniali si sono messi a fare i calcoli. L’opinione dei più qualificati è che l’ex modella di origine slovena incasserebbe fino a 50 milioni di dollari, più una residenza e una casa vacanze oltre agli alimenti per il figlio. Questo sarebbe il ’pacchetto Trump’. Non è tantissimo per 15 anni di matrimonio, corna incluse, ma una cifra considerevole per i quattro anni scarsi trascorsi alla Casa Bianca dove Melania è arrivata con 6 mesi di ritardo per permettere al giovane Barron di completare l’anno scolastico a New York. Gli esperti del gossip ne parlano da tempo. Non è più un se, ma solo un quando.

Le vite separate, le camere separate alla Casa Bianca, le strette di mano in pubblicoinvece dei baci, le rivelazioni scandalistiche dei tradimenti nel 2016 e dell’incontro a pagamento con la pornostar Stormy Daniel fatti scivolare sotto il tappeto, le frequentazioni quotidiane separate anche a Mar a Lago tranne vedersi per gli appuntamenti ufficiali, potevano sembrare da tempo indicatori d’allarme. Ma Melania con la sua vita ritirata e discreta, sebbene sofferente anche nel realizzare gli addobbi di Natale, pur lasciando trasparire un crescente fastidio per l’ingombrante presenza di Ivanka nello Studio ovale, ha sempre evitato di attirare curiosità sulla sua vita privata. È stata anche brava nel proteggere la privacy di Barron che oggi ha 14 anni e non si diverte a Washington ma vuole tornare a Manhattan. Chi pensava che dopo il contagio del Covid la First Lady potesse improvvisamente essersi trasformata in una supporter del presidente, quando durante gli ultimi giorni di campagna elettorale ha tenuto da sola un comizio in Pennsylvania dove ha attaccato i democratici, adesso comincia a ricredersi.

Secondo la sua ex amica e biografa non autorizzata Stefanie Wolkoff, Melania (come ha scritto nel libro “Melania & Me”) era arrivata molte volte al punto di non ritorno con Donald. Ma esporlo a un divorzio umiliante quando lui era ancora presidente, avrebbe scatenato soltanto la sua spietata vendetta. Anche se Trump ha trasferito da alcuni mesi la residenza a Mar a Lago in Florida, nessuno dubita che Melania col divorzio tornerebbe immediatamente a New York dove ha ancora tutti gli amici. Il presidente che oggi ha 75 anni, ha già divorziato da altre due mogli. Ivana, anche lei arrivata dall’Est, che gli ha dato tre figli Eric, Donald Jr e Ivanka, ha ricevuto nel 1992 oltre 14 milioni di dollari nsieme a una villa in Connecticut e a un appartamento a New York. Quel matrimonio è durato 15 anni fra alti e bassi. Nel secondo di 6 anni con Marla Maples, a lungo amante in lista d’attesa, ha avuto Tiffany e la liquidazione è costata poco meno di 3 milioni di dollari nel 1999, senza includere il mantenimento della figlia che dopo la laurea si è messa ad apparire in tutte le foto e a lavorare nella Trump Organization.

Se nel primo viaggio in Medio Oriente, Melania gli aveva dato una manata per allontanarlo sulla scaletta dell’aereo scatenando molte voci sulla loro relazione tesa, tutti hanno notato che al cimitero di Arlington, lunedì scorso, lei ha preferito stringersi al braccio un giovane marines con l’ombrello, piuttosto che seguire il presidente sotto la pioggia.