Londra, 10 luglio 2018 - Riflettori puntati sulla principessa inglese Meghan Markle, moglie di Harry, accusata di aver compiuto l’ennesima gaffe, non rispettando l’etichetta reale. La ‘ribellione’ si è consumata ieri al battesimo del terzo figlio di Kate e William, il principino Louis, nato il 23 aprile scorso e quinto erede al trono britannico. A officiare la cerimonia, nella cappella di St James’s Palace a Londra, l’arcivescovo di Canterbury, Justin Welby.

Meghan Markle ha scelto, per il battesimo, un abito a tubino midi color verde oliva di Ralph Lauren con cappello in tinta, firmato Stephen Jones. Una scelta elegante, ma forse non azzeccata: tutte le altre ospiti (a eccezione di Kate e Camilla, in bianco) erano infatti vestite sui toni del celeste, un colore adatto al battesimo di un maschietto. Da Carole e Pippa Middleton alla madrina Lucy, passando per Charlotte, tutte le ladies hanno virato sulla tonalità pastello. Ma non è finita. Meghan, durante la cerimonia, ha sfidato ancora il protocollo, stringendo la mano del marito Harry, mentre procedeva verso l’ingresso della cappella, come ha fatto anche in altre occasioni. L’anticonformismo della principessa e la sua insofferenza all’etichetta reale sono stati spesso paragonati a quelli della defunta e popolarissima Lady Diana, madre del marito Harry.

Meghan Markle e Kate Middleton

La gaffe di Meghan, inoltre, arriva a pochi giorni da un altro comportamento stigmatizzato dalla stampa britannica. Niente di grave ma nulla passa inosservato durante un evento pubblico ufficiale. Circa due settimane fa, l’ex attrice ha viaggiato con il treno della Corona verso il Chershire, in compagnia della Regina Elisabetta II. Si trattava del primo evento ufficiale strettamente legato alla sovrana per Meghan, da quando ha sposato il principe Harry. La duchessa di Sussex, avvicinandosi all’automobile che le avrebbe scortate nel corso dei vari appuntamenti ha chiesto: "Chi entra per primo?". La Regina ha risposto a Meghan di procedere, poi lei l’avrebbe seguita. Non esiste un vero e proprio protocollo reale in queste occasioni, ma ci sono delle preferenze. L’anziana sovrana, infatti, gradisce sedere dietro al guidatore ma deve avere la priorità nello scendere all’arrivo: per questa ragione chi la accompagna dovrebbe entrare per prima. Insomma, non una vera e propria gaffe ma una mancanza di conoscenza dovuta all’inesperienza.

Tornando al battesimo del piccolo Louis, il neonato era vestito con l’abito che per tradizione la famiglia reale inglese tramanda di generazione in generazione. È arrivato stretto tra le braccia della mamma, Kate Middleton, in abito bianco di Alexander McQueen e di papà William che accompagnava i fratellini George e Charlotte, sempre sorridente e pronta al saluto, con un abitino nei toni del celeste. Per primi, alla cerimonia, sono arrivati i nonni materni: i coniugi Carole e Michael Middleton. Assenti la Regina e suo marito, il principe Filippo: per loro un po’ di riposo dopo numerosi impegni pubblici.

MEGHAN_OBJ_FOTO_32257380