4 apr 2022

Matrimonio tra le macerie a Kharkiv. L'amore di Nastya e Anton scuote la guerra in Ucraina

Lei infermiera, lui oncologo: hanno deciso di gridare il loro amore dentro le lacerazioni più profonde di una  terra martoriata dal conflitto

The newlyweds, medical volunteers, nurse in an oncology clinic and doctor before the start of the Russian invasion of Ukraine, Nastya Gracheva and Anton Sokolov, pose for a photograph in aruined courtyard of shopping and office complex in central Kharkiv on April 3, 2022. - From the beginning of the Russian aggression, they began to provide free medical care to those in need at home, and when they ran out of medicines, they began to collect money and purchase medicines for residents of the city who needed them. (Photo by Sergey BOBOK / AFP)
Matrimonio tra le macerie a Kharkiv

Kharkiv, 4 aprile 2022 - L'amore è più forte della guerra. Dopo quaranta giorni di bombe, morti e tragedie, dall'Ucraina arriva oggi una storia di speranza che rompe la routine e riscrive il copione dell'orrore. Il matrimonio di Nastya Gracheva e Anton Sokolov scuote il mondo forse ancora più dei raid russi su Odessa e Mariupol. Lei infermiera oncologa, lui medico. Hanno deciso di dirsi sì per sempre in pieno conflitto. Non sono i primi e non saranno gli ultimi, senza dubbio. Ma il messaggio che mandano, posando in mezzo alle macerie di Kharkiv, è che esiste una forza che nessun raid, missile balistico, javelin o qualsivoglia altra arma di distruzione può fermare. E che nel confronto, o meglio nel contrasto, vince. Sono schegge di felicità che irrompono in una cornice relegata, questa volta, a semplice comparsa. Il centro della scena non sono più le macerie, le vite in frantumi. Ma il sorriso e i baci di questi due ragazzi che celebrano la loro unione, nonostante tutto, irradiando quello che c'è intorno. Una terra martoriata, dove Nastya e Anton scelgono di gridare il loro amore senza timore delle lacerazioni più drammatiche che missili e bombe sono riusciti a scavare. Non abbastanza a fondo, evidentemente. Dietro a queste foto c'è una storia di coraggio e impegno per gli altri: i due neosposi, appena iniziata l'invasione, si sono attivati per prestare aiuto e soccorsi alle persone, andando casa per casa. E una volta finiti i medicinali a disposizione, hanno organizzato raccolte per trovare fondi e recuperarne altri per chi ne aveva bisogno. Omnia vincit amor. 

Ucraina, matrimonio tra le macerie a Karkhiv
Ucraina, matrimonio tra le macerie a Karkhiv

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?